Spiagge plastic-free: ad Andora la scultura per la raccolta della plastica

Scritto da
spiagge-plastic-free-ad-andora-la-scultura-per-la-raccolta-della-plastica
info@maternita.it'

Ad Andora, in Liguria, è da poco stato inaugurato il Pesce Plastic Free, una scultura- contenitore per la raccolta differenziata della plastica.

Spiagge plastic-free – L’iniziativa di Andora

Il Circolo Nautico di Andora, in Provincia di Savona, non è nuovo ad iniziative per la pulizia dei mari e delle spiagge. Di recente ha infatti organizzato la prima gara di vela plastic-free e ha dotato gli allievi della scuola di vela locale di borracce in metallo. Presso il porto e il circolo verranno installati distributori d’acqua in cui ricaricare le borracce, abolendo così l’utilizzo delle bottiglie di plastica. Nel novero delle iniziative pensate dal Circolo c’è anche il Pesce Plastic Free, una scultura di 2 metri di altezza composta da uno scheletro di metallo. Grazie a diverse aperture ad altezza adulto e bambino la scultura, inaugurata domenica 16 giugno e realizzata da due residenti del paese, funziona come un cassonetto per la raccolta differenziata della plastica. La realizzazione della scultura è stata curata dal Circolo Nautico, dall’Associazione Bagni Marini e dall’Associazione Albergatori di Andora con il patrocinio del Comune di Andora.

La scultura plastic-free del porto di Andora

La scultura è stata posizionata nel porto della cittadina e funziona per residenti e turisti sia come porta rifiuti dove riporre le bottiglie di plastica, invece di disperderle nell’ambiente come succede troppo spesso, sia come monito e come invito per un comportamento più responsabile verso l’ambiente e il mare. Riciclare la plastica e non gettare rifiuti in mare è un’abitudine semplice ma estremamente salutare, in grado di salvaguardare l’ecosistema marino dall’inquinamento. Il Pesce Plastic Free di Andora è stato realizzato da Salvatore e Alessandro Tiglio, padre e figlio residenti ad Andora, che si sono ispirati ad una struttura simile presente sul lungomare di Miami. La speranza è che questa iniziativa venga ripresa dai Comuni limitrofi e che possa far riflettere residenti e turisti sull’importanza di rispettare il mare e le spiagge, importantissime anche per l’economia locale.

Tags dell'articolo:
· ·
Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.