Spannolinamento e regressioni: cosa fare?

Scritto da
info@maternita.it'

Lo spannolinamento può portare ad alcuni incidenti, in cui il bambino non sembra in grado di trattenere la pipì o segnalare che gli scappa. E

cco come affrontare questi momenti.

Addio al pannolino: un grande cambiamento

Per tutti i bambini arriva il momento di dire addio al pannolino e imparare a farla nel vasino. Anche per i bimbi già capaci di trattenere la pipì e segnalare ai genitori quando gli scappa, questo può essere un piccolo trauma. Si tratta di abbandonare il comfort di poterla fare a piacere e doversi concentrare su un problema in più.

Questo può portare a qualche piccolo incidente di percorso, in cui il piccolo bagna il letto o si scarica senza rendersene conto nelle mutandine.

Potrebbe trattarsi di un comune inconveniente, ad esempio se il bambino non voleva interrompere il gioco e tratteneva inconsciamente la pipì fino al limite. Se queste occasioni si fanno frequenti però è possibile parlare di una vera e propria regressione. L’importante è comprenderne le ragioni e affrontarle prontamente.

Il video della settimana

Episodi di regressione e letti bagnati

Piccoli episodi di regressione possono avvenire anche diverso tempo dopo l’abbandono del pannolino. Il bambino sembra non essere più in grado di trattenere la pipì, soprattutto quando dorme, o di segnalare che gli scappa. Le ragioni possono essere diverse, come un evento traumatico, un cambiamento dello stile di vita o uno stravolgimento delle abitudini.

Un trasloco, l’arrivo di un fratellino o una sorellina, una crisi famigliare o semplicemente l’inizio dell’asilo possono causare episodi di questo genere. Non c’è nulla da preoccuparsi se il piccolo bagna il letto occasionalmente: potrebbe essere semplicemente un po’ stressato o più stanco del solito. Se il problema si presenta in modo più frequente diventa però necessario affrontarlo.

Come affrontare la regressione

La cosa più importante è sempre affrontare la regressione con serenità, mostrandosi calmi e rassicuranti con il bambino. Si tratta di episodi involontari per cui sgridarlo non porterà alcun risultato. Paragonarlo ad altri bimbi che usano il vasino in modo eccellente e non bagnano mai il letto può portare ad un calo dell’autostima del tutto ingiustificato.

La soluzione è invece parlare con il bambino in modo aperto e sereno, in modo da evidenziare eventuali disagi ed affrontarli insieme.

Assolutamente sbagliato invece dare punizioni, come costringere il bambino a pulire dove ha bagnato, assolutamente umiliante, o privandolo di un gioco o un’attività che gli piace. L’essenziale è ricordarsi che si tratta di episodi involontari che, nella maggior parte dei casi, si risolveranno da soli quando verrà eliminata la causa di stress che sta alla loro base.

Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo