Mamma lavoratrice non può assistere il figlio malato: i colleghi le regalano le loro ferie

Scritto da
mamma-lavoratrice-non-puo-assistere-il-figlio-malato-i-colleghi-le-regalano-le-loro-ferie
info@maternita.it'


Commovente ed emozionante è la storia di Federica, una mamma da anni alle prese con la grave malattia del figlio.

Alla donna i colleghi di lavoro hanno regalato i propri giorni di ferie per far sì che potesse prendersi cura in modo completo e diretto del proprio bimbo.

La lettera pubblica con cui mamma Federica ha ringraziato le persone che hanno voluto rendersi protagonisti di questo incredibile gesto ha davvero coinvolto tante persone.

Le ferie regalate dai colleghi per poter curare il figlio

Episodio bellissimo e testimonianza unica di solidarietà è quella che vede come attrice principale Federica, una mamma alle prese da anni con una complessa malattia del figlio.

Dipendente dell’Emec di Rieti la donna ha ricevuto in regalo dai colleghi alcuni dei propri rispettivi giorni di ferie. Federica ha così potuto mettere insieme circa 400 giorni a casa, durante i quali potersi dedicare in tutto e per tutto al proprio bambino.

Il video della settimana

Alcuni hanno scelto di concedere 10 giorni, altri una settimana, altri ancora hanno voluto contribuire con un giorno, ma tutti quanti hanno fatto la propria parte per raggiungere questo incredibile e commovente risultato.

Il ringraziamento di Federica

Mamma Federica attraverso una lettera pubblicata sui social ha voluto ringraziare con il cuore in mano i colleghi che hanno deciso di donarle i propri giorni di ferie per permetterle di stare accanto al figlio malato.

La lettera parte ricordando come nella vita possano capitare cose belle e cose brutte.

Queste ultime purtroppo colpiscono duro come fossero pugni nello stomaco, ma occorre affrontarle e combattere, senza mai mollare.

La vita di Federica e del figlio Nicolas è stata letteralmente interrotta, quando il bambino si è visto diagnosticare a 14 anni una terribile malattia, che l’ha obbligato a sedute di radio e chemioterapia, ad utilizzare la sedia a rotelle e a comunicare attraverso appositi strumenti sanitari. Nella lettera mamma Federica scrive di come le continue preghiere sue e del marito siano rivolte a chiedere altro tempo da dedicare al figlio e alla ricerca di una possibile cura per la sua patologia.

Per tale motivo ecco il ringraziamento particolarmente sentito ed emozionato rivolto da Federica ai colleghi, che hanno appunto deciso di donarle tempo prezioso.

Uomini e donne che lavorano con lei hanno rinunciato a quel tempo conquistato con fatica e sudore, e che avrebbero potuto trascorrere con i loro affetti e in vacanza. E così Federica termina la lettera ringraziandoli dal profondo del cuore, e dicendosi per sempre in debito con loro.

Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo · News e Gossip

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.