I pericoli del supermercato, bimba di 16 mesi schiacciata dal carrello

Scritto da
i-pericoli-del-supermercato-bimba-di-16-mesi-schiacciata-dal-carrello
info@maternita.it'

Ieri mattina a Roma una bambina di soli 16 mesi è rimasta ferita gravemente rimanendo schiacciata dal carrello e dalla spesa che vi era  sistemata: una tragedia che mette in luce ancora una volta i pericoli di un’azione estremamente comune.

Un incidente drammatico

L’incidente è accaduto a causa del ribaltamento del carrello sul quale si trovava la bambina. In quel momento la piccola si trovava nel carrello e la madre stava scegliendo dai vari scaffali la merce di cui aveva bisogno.

Le condizioni di salute della bambina sono apparse subito gravi e è immediatamente stata trasportata all’Ospedale San Camillo, con l’intervento dell’elicottero. Ora la bambina si trova ricoverata all’interno del reparto di terapia intensiva.

La dinamica esatta dell’incidente non è stata ancora accertata e proseguono le indagini da parte degli inquirenti e dei carabinieri della stazione di Tivoli.

Il problema del trasporto dei bambini nei carrelli

Questo problema è tristemente noto, specialmente negli Stati Uniti, dove uno studio ha reso noto che in totale negli USA ogni anno sono circa 20mila i bambini feriti in maniera più o meno grave a causa di incidenti nei quali è coinvolto un carrello della spesa.

Il video della settimana

Esistono delle regole che dovrebbero essere rispettate e la prima è quella di non trasportare i bambini seduti o in piedi all’interno del carrello, o in altre maniere improprie.

Il carrello non deve mai essere lasciato incustodito per prendere le merci dagli scaffali, ed al momento della scelta si deve verificare attentamente la sua maneggevolezza e stabilità, scartando quelli che appaiono non stabili.

Un’altra scelta da prediligere è quella dei carrelli che hanno il seggiolino dei bambini posizionato in basso.

Una volta scelto il carrello di deve fare attenzione al posizionamento del bambino, ed alla chiusura delle cinghie di sicurezza con le gambe del piccolo che devono uscire dagli appositi spazi.

Nel caso in cui si effettui la spesa con un bambino piccolo ed un fratello più grande a piedi, si deve istruire attentamente il più grande per evitare che spinga o faccia ribaltare il carrello appendendosi.

Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *