Conciliare maternità e lavoro? Si può fare: come allestire un ufficio a casa

Scritto da
conciliare-maternita-e-lavoro-si-puo-fare-come-allestire-un-ufficio-a-casa
info@maternita.it'


Se state pensando che il lavoro non dovrebbe seguirvi in maternità, ma che qualche progetto sarebbe meglio non perderlo di vista per poi non dovervi ritrovare, dopo mesi, con una vita lavorativa completamente stravolta, ecco che forse avere un po’ di lavoro da fare tra le dolci mura di casa vostra, durante la dolce attesa, potrebbe essere la soluzione.

Se non possedete sedie da scrivania con le giuste caratteristiche o se non avete idea di tutto il necessario per creare un ufficio da smart working perfetto, ecco che non vi resta che leggere le prossime righe, dove, passo dopo passo, parleremo proprio degli imprescindibili per il vostro nuovo ufficio casalingo!

Ufficio a casa: da dove partire? Gli spazi e gli oggetti

Parlando di “ufficio” la prima cosa che forse ci viene in mente potrebbe essere proprio uno spazio, quello del nostro open space al lavoro, ad esempio, oppure qualsiasi altra soluzione “ante maternità”.

Ebbene, partiamo proprio da qui, dallo spazio: se abbiamo una stanza che ancora non è stata adibita a nulla, una specie di piccolo jolly casalingo, forse potrebbe essere una buona idea adibire quella a ufficio. L’importante è che abbia una finestra: sembrerà scontato, dato che forse non pensavate di cacciarvi nello sgabuzzino, però non tutte le stanze ne hanno una.

Luminosa, che possa riempirvi la scrivania di luce naturale e che possa essere aperta per arieggiare correttamente il locale-ufficio e far prendere nuovo ossigeno alla vostra mente, bisognosa di stimoli.

Il video della settimana

Oltre a questo, passiamo appunto a sedia e scrivania.
Se pensate che una sedia ne valga un’altra, non vi è pensiero più sbagliato che possa attraversarvi la mente. E, in alcuni casi, anche pericoloso

Soprattutto durante il periodo della maternità, infatti, il corpo deve essere coccolato e dobbiamo evitare stress inutili, come quelli posturali: una sedia sbagliata vi porterà ad assumere sbagliate posizioni. Ovviamente, dopo tutto quello che abbiamo imparato con la ginnastica posturale e i nostri corsi di yoga, di certo non vorremmo mai buttare tutto alle ortiche perché dobbiamo lavorare, giusto?

Ecco quindi che dobbiamo fare in modo di procurarci una sedia ergonomica: sostegni intelligenti per zona cervicale e zona lombare saranno il “fattapposta” per la nostra comodità, anche quando avremo già dato alla luce nostro figlio.

Per quanto concerne la scrivania, meglio sarebbe averla vicinissima alla finestra, così da poterci beare di tutta la luce naturale per poi, quando essa non sarà sufficiente, ricorrere a quella artificiale.

Non dimentichiamo qualcosa su cui poggiare i piedi quando saranno stanchi e gonfi, dato che mantenere a lungo la stessa posizione da sedute potrebbe farceli gonfiare a dismisura: meritiamo ogni comodità, soprattutto mentre stiamo lavorando e non passando del tempo facendo qualcosa di davvero piacevole e ricreativo per noi.

Viziamoci, insomma, viziamoci e non facciamoci mancare niente nel nostro nuovo ufficio casalingo: stiamo vivendo uno dei periodi più belli della nostra vita e, se proprio il lavoro deve essere presente anche a casa, che almeno lo sia con tutti i comfort.


Categorie dell'articolo:
Mamme e lavoro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *