Bonus Mamma Domani 2019: chi può richiederlo e come

Scritto da
bonus-mamma-domani-2019-chi-puo-richiederlo-e-come

Il Governo ha esteso a tutto il 2019 il Bonus Mamma Domani, il contributo una tantum di 800 euro per le donne incinte che partoriranno nel prossimo anno o che saranno entrate nel settimo mese entro la fine dell’anno. È opportuno, però, fare chiarezza su quali sono i requisiti obbligatori per ottenere il Bonus (anche conosciuto come Premio alla Nascita) e come fare domanda all’Inps per ottenerlo in tempi rapidi e senza intoppi.

Con la Legge di Bilancio il Governo ha rinnovato anche per il 2019 il contributo economico rivolto alle donne in gravidanza (dal settimo mese in poi). L’importo di 800 euro, erogato in un’unica soluzione dall’Inps, viene concesso a tutte le donne che partoriranno un figlio (o più figli in caso di gemelli) nel corso del prossimo anno, o entreranno nel settimo mese di gravidanza entro la fine del 2019. Per ottenere la somma occorre avere determinati requisiti e compilare la domanda correttamente sul sito di Inps, presso uno degli sportelli Inps cittadini oppure facendosi aiutare da un Patronato.

Requisiti obbligatori per ottenere il Bonus Mamma Domani 2019

Il Bonus di 800 euro è concesso a tutte le donne incinta a partire dal settimo mese, senza alcun limite di reddito. Non importa, infatti, presentare il modello ISEE e non ci sono soglie minime di reddito per accedervi. Viene concesso a tutte le future mamme indistintamente dal loro reddito familiare.

La mamma deve avere cittadinanza italiana o comunitaria, essere residente in Italia o, in caso di extracomunitaria, essere in possesso di un permesso di soggiorno europeo.

È obbligatorio presentare un certificato che attesti l’entrata nel settimo mese di gravidanza (o successivi mesi) e la data del presunto parto. Oppure codice fiscale del neonato nel caso si sia presentata la domanda dopo la nascita del bambino. La copia del certificato di gravidanza deve essere consegnato in originale e firmata dal ginecologo curante, o dal medico del Servizio Sanitario Nazionale o convenzionato.

In caso di gravidanza plurima, la mamma ha diritto alla somma di 800 euro per ciascun bambino ma nel certificato medico di gravidanza dovrà essere specificata la gravidanza gemellare o plurima.

Hanno inoltre diritto al bonus anche le mamme in caso di adozione del minore (sia internazionale sia nazionale) e affidamento preadottivo nazionale oppure internazionale purché si presentino i certificati e documenti di avvenuta adozione o affidamento.

Bonus Mamma Domani: come fare la domanda all’Inps

La domanda di richiesta per il Bonus Mamma Domani può essere compilata personalmente sul sito dell’Inps nell’apposita sezione. In questo caso dovrete allegare i documenti richiesti (certificato, permessi di soggiorno, attestati giudiziari a seconda del tipo di maternità). E’ inoltre possibile recarsi in un punto Inps della propria città e compilare il modulo di richiesta con il personale qualificato che rilascerà una ricevuta d’invio della domanda. Infine è possibile rivolgersi a Patronati e Caf della propria città per farsi aiutare nella compilazione e trasmissione della domanda. Sempre previa consegna dei documenti necessari.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Aspetto un bimbo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.