Addio Bonus Bebè nel 2019? Niente proroga in Manovra: ma il Governo promette un emendamento

Scritto da
addio-bonus-bebe-nel-2019-niente-proroga-in-manovra-ma-il-governo-promette-un-emendamento
info@maternita.it'

Addio al Bonus Bebè per il prossimo anno? Stando a quanto prevede la Legge di Bilancio varata dal Governo per il 2019 non sarà più previsto il sussidio a sostegno per la nascita dei figli, anche se il Ministro della Famiglia annuncia un emendamento ad hoc a margine della Manovra economica.

Stop al Bonus Bebè il prossimo anno?

Da gennaio 2019 non ci sarà più il Bonus Bebè ovvero i 960 euro che negli ultimi anni erano stati garantiti alle famiglie per i nuovi nati: a meno di sorprese, infatti, la misura non sarà rinnovata come accaduto nel 2018 quando la somma veniva erogata in base all’ISEE ai nati nel corso dei dodici mesi e comunque solo nel corso del primo anno di età.

Il Bonus Bebè infatti non è rientrato tra i provvedimenti previsti dalla Legge di Bilancio appena varata dall’esecutivo: senza una proroga dal 1° gennaio 2019 scadrà dunque la misura assistenziale voluta a suo tempo dall’ex Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, e inizialmente valida per i bambini nati nel triennio 2015-2017.

Un emendamento e le altre possibili ipotesi

Dopo che alcuni media hanno diffuso la notizia, sul tema è intervenuto Lorenzo Fontana, Ministro della Famiglia, annunciando che i fondi per rifinanziare il Bonus Bebè saranno stanziati anche per il 2019 e che si procederà però con un emendamento ad hoc all’attuale testo della Manovra economica.

“La misura ha richiesto una più attenta verifica sulla sua operatività ed efficacia” ha spiegato Fontana, secondo cui il suddetto emendamento sarà presentato alla Camera per superare alcune inefficienze emerse nel corso di questi anni in merito all’erogazione della misura assistenziale a favore dei nuovi nati. A tal proposito va ricordato che rimane poco tempo dato che che gli emendamenti alla Legge di Bilancio vanno presentati necessariamente entro il prossimo 15 novembre: una delle opzioni sul tavolo è che il Bonus venga prorogato così com’è, ovvero 80 euro al mese per i neonati e con ISEE della famiglia non superiore ai 25mila euro, mentre la somma raddoppia laddove l’ISEE è sotto quota 7mila euro. Tuttavia qualcuno parla anche di una “rimodulazione” dell’assegno in modo che nel 2019 venga attribuito in base alle diverse fasce di reddito.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.