Vita di coppia: ritornare all’intimità dopo il parto

Scritto da
chiara.gera@algorithmedia.com'

Dopo la nascita del bambino i genitori tendono a rivolgere tutte le loro attenzioni sul neonato, dimenticandosi di essere una coppia. Se negli ultimi mesi della gravidanza e nei mesi successivi la vita sessuale è pari a zero non c’è da preoccuparsi: è del tutto normale. Piano piano, infatti, la situazione si sistema, consentendo alla coppia di ritrovare un buon feeling e risolvere i problemi sotto le lenzuola.

I motivi che provocano un calo del desiderio sessuale sono vari, e tra questi si annoverano: problemi legati al parto, cambiamenti ormonali, stanchezza, dolore durante il rapporto oppure paura di rimanere nuovamente incinta.
Il riadattamento ormonale, ad esempio, comporta una minor lubrificazione vaginale e generalmente questo problema dura più a lungo nelle mamme che allattano. Senza accorgersene, inoltre, le mamme riescono a soddisfare il proprio desiderio con l’allattamento al seno, non avendo più il desiderio nei confronti del proprio partner. La voglia di avere rapporti diminuisce soprattutto per colpa di notti insonni, pannolini sporchi da cambiare e le continue attenzioni di cui necessita il bambino: a tutto questo si unisce poi l’improvvisa mancanza di intimità, soprattutto se il neonato dorme in camera da letto.

Ritornare ad una vita sessuale serena può risultare complicato, ma programmare una serata per fare l’amore può essere una valida soluzione. Con il nuovo arrivato in famiglia, infatti, il sesso spontaneo, almeno per i primi tempi, rischia di essere una mera utopia, proprio per questo motivo si consiglia di programmare. In ogni caso, non bisogna avere fretta di fare l’amore: è giusto aspettare che la donna si senta bene dal punto di vista mentale, fisico ed emotivo. Dopo il parto, l’organismo della donna ha bisogno di sei settimane per riprendersi e gli ormoni non risultano del tutto stabili fino al ritorno del ciclo mestruale.

Se non si è pronte ad avere un rapporto completo ci sono altri modi per creare intimità. Ad esempio tra le possibili soluzioni per aumentare la libido si consiglia ai neo-genitori di scambiarsi coccole e carezze, tenersi per mano mentre spingono il passeggino, strofinarsi schiena contro schiena nel letto, oppure toccarsi a vicenda. Tutte queste azioni sono utili a far ritrovare il desiderio alla coppia in modo progressivo e condiviso.

È necessario inoltre parlare con il proprio partner degli eventuali problemi di secchezza vaginale, dolore o semplicemente stanchezza dovuta al bebè. La comunicazione è un aspetto molto importante per avere un buon rapporto sessuale. Per recuperare la passione è infatti opportuno avere cura di sé stessi e della coppia. Bisogna ritagliare dei momenti per rilassarsi in due, anzichè in tre. Si consiglia di portare il bambino dai nonni e godersi una bella passeggiata o cenetta romantica da soli. Questi momenti passati assieme al proprio partner aiutano a ricreare quell’intimità che si è un po’ spenta con l’arrivo del bebé.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Vita di coppia

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *