“Perché non fai un figlio?” La domanda che ferisce…

Scritto da
perché non fai un figlio

 Mara ha dovuto ascoltare per circa 20 anni sempre la medesima domanda: Quando ti decidi a fare un figlio? Ogni volta è stato come ricevere una pugnalata al cuore. Proprio per questo motivo oggi la sua testimonianza vuole essere di insegnamento a tutti coloro che in maniera superficiale e poco rispettosa entrano nelle vite altrui con domande inopportune e crudeli.

La domanda più temuta: perché non fai un figlio?

Perché non fai un figlio? È la domanda più temuta da una donna, perché la risposta, nella maggior parte dei casi, è complessa e nasconde intime e profonde sofferenze. Non procreare, infatti, non è sempre una scelta consapevole, ma spesso è dovuto a una vera e propria impossibilità.

Perché non fai un figlio? La storia di Mara

Sin da quando Mara è convolata a nozze ad appena 22 anni, parenti, amici e conoscenti l’hanno messa sotto pressione con la terribile domanda “Quando vi decidete a fare un figlio?”. A tal proposito Mara ha dichiarato: “Questa domanda mi metteva agitazione, come se stessi mancando a un’aspettativa sociale”. Ben presto Mara scopre di essere affetta da endometriosi, una patologia che mette seriamente a rischio la fertilità femminile. La donna, tuttavia, ha deciso di non condividere con terze persone questa terribile scoperta: “Vivevo il mio dolore nella più cupa solitudine, e quella domanda diventava sempre più insistente e inappropriata. A volte mi riempiva gli occhi di lacrime e rimanevo senza parole”.

In seguito alla terapia ormonale, Mara riesce finalmente a rimanere incinta, ma purtroppo sarà costretta a vivere il dramma di un aborto spontaneo: “Allora ho dovuto, purtroppo, ammettere che ci stavamo provando: da quel momento le intromissioni sono diventate insopportabili”. Poi è iniziato il percorso della fecondazione assistita, ma anche in questo caso non c’è stato nulla da fare: il figlio tanto atteso non è mai arrivato.

Mara, alla fine, ha compreso che avrebbe potuto essere una persona felice e realizzata anche senza un figlio, che pure aveva tanto desiderato. Proprio per questo motivo ha deciso di coltivare le proprie passioni e di dedicarsi anima e corpo al lavoro e alla vita di coppia. Ancora oggi, ammette la donna, vuoi per ignoranza o per superficialità, le persone continuano a porle il medesimo quesito, ma ora Mara è pronta a raccontare con serenità la propria storia, anche se non tutti meriterebbero di ascoltarla. 

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Cerco un bimbo

Commenti

  • Prima di fare domande imbarazzanti … fatevi una carrellata di fatti vostri !!!!!

    Valentina Rosso Valentina Rosso 5 aprile 2017 15:01 Rispondi
  • Una lama tagliente ogni volta …

    SaRa Vianello SaRa Vianello 5 aprile 2017 15:51 Rispondi
  • E vogliamo parlare di quelli che… “ma il secondo quando?”… Non sapendo i perché il/la secondo/a non è ancora arrivato/a…

    Chiara Morini Chiara Morini 5 aprile 2017 15:58 Rispondi
  • Purtroppo la gente è insensibile

    Caterina Ponziano Palermo Caterina Ponziano Palermo 5 aprile 2017 16:39 Rispondi
  • Io non ho avuto figli per scelta e quando lo dico (ormai ho la veneranda età di 52 anni) vengo sempre guardata con quell’aria di commiserazione… tipo “poverina”. Ma io non mi sento ne poverina, ne in colpa per non aver messo al mondo dei bambini

    Eleonora Scali Eleonora Scali 5 aprile 2017 17:42 Rispondi
  • Tanto non devono partorire loro!

    Sara Addesse Sara Addesse 5 aprile 2017 17:43 Rispondi
  • Alle persone che chiedono “che aspetti a fare un figlio” prenderei semplicemente a schiaffi !!!!! Non sanno la morte che hanno nel cuore molte coppie proprio perché magari farebbero di tutto per avere un figlio e per vari motivi questo figlio non arriva!!!

    Liu Giogio Liu Giogio 5 aprile 2017 18:22 Rispondi
  • Non solo quello… Ma non possono sapere la sofferenza che, a volte, si nasconde dietro un figlio unico. Io ho tre aborti all’attivo dopo la mia bimba e il cuore pieno di cicatrici… La osservo e ringrazio il cielo per il regalo che mi ha fatto, ma è complicato farle capire che mamma non funziona bene e che non sarà facile darle un fratellino o una sorellina…

    Chiara Morini Chiara Morini 5 aprile 2017 19:53 Rispondi
  • Sì esatto..Appena nasce il primo, già rompono le scatole x il secondo “xche un figlio solo no..Xche ci vuole il secondo..Fallo ora xche poi passano troppi anni..E Bla bla Bla Bla..” che noia. Io ho un figlio, mi basta, un altro non lo farei!!! Chi ha detto che ogni donna vuole figli?? Chi ha detto che dopo il primo bisogna x forza volere il secondo??? Che palle che fanno!!!

    Claudia Storai Lalla Claudia Storai Lalla 6 aprile 2017 7:55 Rispondi
  • Perché la gente non si fa i cavoli propri??? Un minimo di tatto no,eh?

    Elisa Micci Elisa Micci 6 aprile 2017 23:13 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *