Mamme digital: il 59% usa un’app per tutto

Scritto da
mamme digital usano app per tutto

Mamme e smartphone: la tecnologia a portata di mano!

Le mamme italiane? Un esercito hi-tech!

Da una recente ricerca eseguita da Privalia Watch, condotta su un ampio campione di donne con figli tra i 25 ed i 70 anni, quasi il 60% delle mamme in Italia usa agilmente e quotidianamente smartphone e app per rendere più facile la vita di tutti i giorni!

Mamme e app: il binomio vincente

Nel dettaglio, oltre il 60% delle mamme intervistate sfrutta la tecnologia a proprio vantaggio per risparmiare tempo e fatica nello svolgere le attività più routinarie del day-by-day, mentre più del 55% del campione pensa che smartphone e device informatici siano alleati davvero preziosi e insostituibili per recuperare velocemente informazioni e rimanere sempre aggiornate sui temi di attualità e di maggiore interesse – come la salute dei più piccoli.

E le app? Una grande rivoluzione dell’epoca contemporanea, che piace tantissimo alle mamme di tutte le età!

Le migliori app per mamme

Le migliori? Secondo il 66% di loro, quelle utili a vivere con slancio la fitta rete d’impegni quotidiani. Le mamme apprezzano le app che le aiutano a gestire l’agenda, a comunicare più velocemente magari con un semplice messaggino o a fare la spesa online.

Ma le mamme italiane, grazie alla diffusione della tecnologia, riescono anche a trovare del tempo per sé e per prendersi cura della propria voglia di femminilità. Una coccola che, grazie alle app, è diventata più semplice concedersi, è sicuramente quella dello shopping. Pensate a quanto tempo solitamente impiegate per uscire a fare acquisti e a quanto questo aspetto vi demotivi nel concedervi una sessione di shopping? Grazie all’utilizzo delle app questo problema è risolto per più del 35% del campione intervistato. Senza considerare – ce lo dice oltre il 50% delle di mamme italiane alle prese con le app – che da mobile o tablet anche i prezzi sono più smart, e si può facilmente approfittare di sconti e offerte!

Categorie dell'articolo:
Mamme e tecnologia

Lascia un Commento