Gravidanza: la dieta del primo trimestre

Scritto da
dieta il primo trimestre in gravidanza

Consigli per la dieta del primo trimestre in gravidanza

Sfatiamo immediatamente una falsa diceria: in gravidanza non bisogna mangiare per 2. Tutt’altro: durante i 9 mesi di gestazione, infatti, sarebbe opportuno seguire una dieta varia, bilanciata e corretta. Secondo gli esperti la donna in dolce attesa deve tenere sotto controllo il proprio peso, tenendo conto del fatto che i chili che andrebbero presi, partendo da un normopeso, sono al massimo 10-12. Vediamo di seguito quali sono i cibi più salutari per i primi mesi di dolce attesa.

Primi tre mesi: ecco i cibi più indicati per la gestante

Durante il primo trimestre di gestazione bisogna seguire un regime alimentare sano ed equilibrato, prestando particolare attenzione all’apporto di proteine, di vitamine e di sali minerali.

Sì a verdura e pesce nel primo trimestre di gravidanza!

In particolare si consiglia di consumare regolarmente frutta e verdura di stagione (sia cotta che cruda), in quanto sono ricche di sostanze antiossidanti , di vitamine e minerali. D’altra parte si consiglia di ridurre il consumo di carne rossa e di mangiare almeno 2 volte a settimana pesce, in quanto esso è ricco di proteine nobili, di sali minerali e di acidi grassi essenziali. Da evitare tuttavia lo spada, la cernia, lo squalo e lo sgombro in quanto contengono elevate quantità di mercurio.

Nella dieta della donna in gravidanza, inoltre, non devono mancare alimenti ricchi di fibre e i carboidrati complessi. Da limitare, invece, il consumo di dolci, merendine confezionate e caffè.

Allee gestanti in sovrappeso, si suggerisce, infine, il supporto di un nutrizionista, in modo tale da ottenere le corrette indicazioni alimentari in base alle proprie esigenze.

Prevenire la toxoplasmosi in gravidanza

Se siete risultate negative alla toxoplasmosi, ovvero non siete immuni a questo parassita, ricordate di:

1 – lavare con un apposto disinfettante frutta, verdura e ortaggi.

2 – evitare la carne rossa cruda o affumicata

3 – evitare gli insaccati freschi

4 – evitare le interiora degli animali

 

Condividi il post:
Tags dell'articolo:
· ·
Categorie dell'articolo:
Alimentazione

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *