Crisi di coppia, come evitarla dopo la nascita del bambino

Scritto da
evitare la crisi-di-coppia dopo la nascita del bambino

L’arrivo di un bebè in casa, oltre a portare serenità e forti emozioni, può destabilizzare la famiglia. Tempi stretti e impegni triplicati assorbono mamma e papà in nuove faccende che trasformano le giornate in problemi da affrontare e litigi e incomprensioni.
Anche se può sembrare strano visto il clima di felicità che porta un neonato in casa, il matrimonio può andare in cristi proprio in questa fase così importante per la nuova famiglia e proprio il figlio può essere un motivo per allontanare i due genitori e portarli a una crisi di coppia.  

Matrimonio in crisi dopo la nascita di un figlio

L’arrivo di un figlio può diventare un momento traumatico per i neogenitori. Non si dorme più come prima, il pianto echeggia nella casa anche per lunghe ore, i ritmi sono serrati e intensi, non si hanno aiuti esterni per respirare un po’ di aria silenziosa.  Capita quindi che proprio dopo il parto il matrimonio può andare in crisi per diversi motivi.

La neomamma si ritrova travolta in un vortice di emozioni che non comprende e di cui fa fatica a gestire. Il cambiamento del suo corpo, che ha subito nove mesi di alti e bassi, i nuovi impegni con il neonato. Tra poppate e allattamento, cambi di pannolino, stanchezza accumulata e gestione della casa, la mamma arriva a tarda sera sfinita. Non ha la forza per mettere il pigiama.

Dall’altra parte, il neopapà, per quanto coinvolto nella collaborazione domestica e nei nuovi impegni, si sente trascurato dalla sua compagna. Ha voglia di coccole e abbracci, desidera le attenzioni che riceveva prima, che ora sono tutte destinate a suo figlio.

matrimonio in crisi dopo la nascita di un figlio

Crisi di coppia dopo la nascita di un figlio

Quello che una famiglia deve capire per evitare la crisi di coppia dopo la nascita di un bambino è che dopo il parto è iniziata una nuova vita. È una vita diversa, non paragonabile alla vecchia, che va accettata prima possibile. Con la nascita di un figlio, soprattutto se si tratta del primo, è impossibile ritornare ai soliti ritmi, ritrovare la forma fisica subito dopo il ritorno a casa. Concedersi del tempo, avere la pazienza di aspettare e rispettare lo scandire dei ritmi del nuovo percorso di vita a tre sarà il primo passo per evitare che il matrimonio vada in crisi.

Oltre all’accettare la nuova situazione è importante che la neomamma coinvolga anche il partner in tutte le nuove faccende dedicate al bambino. Vivere la genitorialità a due, condividere questo momento bello e difficile insieme sarà un modo per unirsi ancora di più, per arrivare a fine giornata e abbracciarsi forte dopo ore intense a stare con il neonato.

Infine, non bisogna mai dimenticare carezze e parole di conforto verso il neopapà. Anche lui è spaventato dei nuovi compiti, anche lui vive una situazione nuova che gli crea insicurezza e instabilità.

crisi di coppia dopo la nascita di un figlio

Crisi di coppia dopo la nascita del secondo figlio

Se la crisi di coppia arriva con la nascita di un secondo bambino per ritrovare l’equilibrio perso è necessario ristabilire una nuova comunicazione in casa. Non esiste la pillola della felicità, ma con il secondo figlio si è più collaudati ad affrontare le prime settimane post parto. Il dialogo e la costruzione di un rapporto di comunicazione più solido è l’unica soluzione per evitare che il matrimonio vada in crisi. C’è qualcosa che non va? Si avvertono mancanze? Non si riceve abbastanza aiuto? Ci sono suocere o parenti che intervengono nel rapporto? Parlarne spesso e più volte è l’unica terapia anti coppia che scoppia.

 

Categorie dell'articolo:
Guide e Tutorial · Vita di coppia

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *