Il Decalogo per future mamme: cosa fare e cosa evitare

Scritto da

Questo articolo sfata alcuni miti della maternità, miti a cui siamo portati a credere troppo facilmente. Nasce dopo una notizia interessante di questi giorni, che ha portato il team di Maternita.it a una riflessione sulla società di oggi, in cui mamme e donne in gravidanza si ritrovano ogni giorno a fare i conti con dicerie e modi di dire non sempre corrispondenti alla realtà.

A far chiarezza su questo tema ci pensano gli esperti di Humanitas San Pio X di Milano, che hanno stilato un vademecum della gravidanza sicura con un kit che verrà distribuito all’evento “SempreSicura”. In concomitanza con la festa della mamma, quindi, arriva un prontuario con le istruzioni per l’uso da tenere sempre con sé quando una mamma alle prime armi viene sommersa da insicurezze e confusione.

decalogo per future mamme

Il decalogo per future mamme di Humanitas

Abbiamo deciso di parlare del decalogo per le mamme alle prime armi perché diventare madre mescola tanti ingredienti insieme: insicurezze, emozioni forti, paure. Sfatare qualche falso mito è l’unico antidoto per dare serenità alle giovani mamme che affrontano la gravidanza con un vortice di sensazioni incontrollabili.

Ecco quello che ha pensato Humanitas.

1. Lavorare al pc non è dannoso

Future mamme freelance o dipendenti alla scrivania: potete comunque lavorare anche se in gravidanza. Stare al pc non fa male, bisogna stare attente alla posizione di schiena e braccia  ma non c’è un vero e proprio limite medico.

gravidanza pc

2. Mangiare fuori casa non è offlimits

Una donna in gravidanza può concedersi happy hour o aperitivi fuori casa senza sentirsi in colpa. Deve stare attenta a ciò che sceglie, mangiare alimenti cotti o se crudi lavati molto bene per il rischio di toxoplasmosi. L’alcool? Esistono tanti aperitivi analcolici, gustosi ed esteticamente belli: perché non approfittare di quelli?

aperitivo gravidanza

3. Il sushi non è sempre proibito

Le donne in gravidanza hanno una certezza: non possono mangiare sushi. Eppure non è sempre così. Il decalogo delle future mamme stilato da Humanitas spiega che il pesce crudo si può mangiare ma deve essere di provenienza sicura e di ottima qualità. Unico accorgimento? Non va mescolato alla verdura cruda, sempre per il rischio di toxoplasmosi.

gravidanza sushi

4. Niente piercing durante il parto

I piercing durante il parto vanno tolti. Il motivo? In caso di cesareo possono interferire sulla buona riuscita dell’operazione.

gravidanza piercing

5. Sì ai tacchi in gravidanza, ma con moderazione

La donna in gravidanza può mettere i tacchi, se vuole. Deve solo non eccedere, stare attenta a dove mette i piedi e alle possibili cadute e non deve dare troppo carico alla colonna vertebrale, che sopporta il peso del pancione.

gravidanza tacchi

6. Andare in moto col pancione

Perché i ginecologi sono contrari alla moto quando si è in gravidanza? Il problema non è il mezzo in sé, ma buche, scossoni e possibilità di incidenti.

gravidanza moto

7. Radiografie e anestesie in gravidanza

Prima di qualsiasi anestesia locale o di esami speciali come lastre ai raggi X o risonanze, la mamma in dolce attesa deve informare il medico e avere il suo benestare.  Per gli interventi, anche i più semplici come togliere un neo, meglio aspettare dopo il primo trimestre.

gravidanza anestesia

8. Nessun rischio con i rapporti sessuali

Questo è uno dei falsi miti più comuni: in gravidanza non si possono avere rapporti sessuali. Non è così, il divieto riguarda il post parto e i primi 40 giorni di vita del bambino.

gravidanza sesso

9. Mamme e amici felini

Le donne in gravidanza devono separarsi dai loro amici gatti? Non è obbligatorio, ma occorre stare più attente e lavare le mani mille volte al giorno. Per le feci del gatto, si consiglia di raccoglierle utilizzando sempre i guanti.

gravidanza gatto

10. Sì allo sport in gravidanza

Una mamma col pancione può comunque fare attività fisica. Non deve fare maratone,  fare sport di contatto o praticare il diving, ma può scegliere tra tante attività che la faranno distrarre e sentire meglio. Consigliata la ginnastica dolce, nuoto e piscina ma anche corsette leggere, se una mamma sente di avere forza a sufficienza per un’attività più “intensa”.

gravidanza sport

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Guide e Tutorial

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *