Un fiocco rosa dopo 10 azzurri: la storia di una mamma scozzese

Scritto da
un-fiocco-rosa-dopo-10-azzurri-la-storia-di-una-mamma-scozzese

Dopo ben 10 maschietti, sembrava che non ci fosse più alcuna speranza: era destinato ad arrivare anche l’undicesimo, in modo da formare una piccola squadra di calcio.

Eppure è finalmente successo: nella famiglia di Alexis Brett, una madre scozzese di 39 anni che ha già dato alla luce 10 figli, è arrivata anche la femminuccia Cameron.

A gioirne sono tutti, Alexis e suo marito David, entrambi degli abitanti delle Highland della Scozia. Ed entrambi hanno anche ammesso di essere stati un po’ increduli nel sentire che finalmente la loro famiglia sarebbe stata completata dall’arrivo di una rappresentante del gentil sesso.

A dire il vero, dopo ben 10 maschietti non ci sperava più nessuno nella comparsa di una bambina. Per questo Alexis ammette di essere stata piuttosto incredula quando le hanno comunicato che dopo ben 10 maschi avrebbe finalmente potuto abbracciare anche una figlia.

Una femminuccia è finalmente realtà!

Eppure, a distanza di mesi da quell’annuncio, ecco che Alexis stringe forte la sua figlia più piccola, che come fratelli avrà ben 10 bambini di età variabile tra i 2 e i 17 anni.

Sarà ben protetta, – scherza Alexis, – che ammette anche di volersi fermare qui. In effetti, ben 11 bambini sono più che sufficienti per la famiglia scozzese.

A essere felici dell’arrivo di una femminuccia nella famiglia sono anche tutti i maschietti, perché finalmente avranno una sorellina di cui occuparsi e con cui giocare. Un fattore, questo, che risulta estremamente importante anche per la loro corretta crescita psicologica. Nelle famiglie numerose è importante che ci siano un po’ di varietà.

Il vero problema, – dice Alexis, – sono le vacanze estive per una famiglia molto numerosa: gestire tutti diventa difficile. Per riuscirci Alexis si sveglia ogni giorno alle 5,30, per preparare i bambini per la scuola e aiutare David, il loro papà, che da più di 6 anni ormai soffre di parkinson.

Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.