Protesta Femen in Piazza San Pietro: attivista in topless manifesta a favore del libero allattamento

Scritto da
protesta-femen-in-piazza-san-pietro-attivista-in-topless-manifesta-a-favore-del-libero-allattamento

Un’attivista del gruppo ucraino delle “Femen” ha inscenato domenica scorsa in Piazza San Pietro a Roma, durante la celebrazione dell’Angelus da parte di Papa Francesco, una singolare protesta: a seno nudo, ha cominciato ad allattare un neonato prima di essere fermata dagli uomini delle forze dell’ordine.

Il sit-in delle “Femen” a Roma

Il movimento femminista delle “Femen”, nato in Ucraina alcuni anni fa e diventato celebre in tutto il mondo per alcuni eclatanti atti simbolici contro il sessismo e le discriminazioni sociali, è stato protagonista domenica scorsa a Roma di una singolare forma di protesta, inscenata in Piazza San Pietro.

Un’attivista del gruppo, infatti, durante la rituale celebrazione dell’Angelus che Papa Francesco tiene in Vaticano, si è fatta largo tra la folla e in topless ha cominciato ad allattare il neonato che aveva in braccio. L’episodio è diventato di pubblico dominio solamente nelle ore successive dato che il suo compagno (a cui è stato requisito il telefono con cui aveva documentato il sit-in) è riuscito comunque a pubblicare online un video e una foto.

La protesta simbolica per difendere il libero allattamento

Nello scatto che è diventato virale sui social network si vede infatti l’attivista delle “Femen” a seno nudo che, con disegnata la scritta “Alma Mater” (ovvero la madre nutrice in latino) all’altezza del torace, simulava l’atto sacro dell’allattamento di un bimbo, mentre attorno a dire la verità pochi parevano scandalizzati o infastiditi da questa forma di protesta.

Tuttavia, poco dopo, su segnalazione degli uomini della gendarmeria vaticana la ragazza ucraina è stata fermata dall’intervento dei Carabinieri che hanno invece impedito a un’altra attivista di mostrarsi a torso nudo.

Stando a quanto si evince da un post successivamente pubblicato su Femen.org, il sito ufficiale del movimento femminista, il sit-in delle due ragazze aveva come obiettivo quello di manifestare in difesa del libero allattamento e di chiedere proprio a Papa Bergoglio di riconoscere il diritto a tutte le donne di poterlo fare in ogni luogo e in qualsiasi momento, nel privato come pure a lavoro.

Il Papa, dal canto suo, si è dimostrato già ampiamente a favore dell’attamento al seno: lo scorso anno, durante la cerimonia del battesimo di Gesù, aveva infatti incoraggiato tutte le mamme presenti nella Cappella Sistina a sentirsi libere di allattare i propri figli, affermado: “Voi madri, allattate pure senza paura, proprio come la vergine Maria fece con Gesù”. 

Condividi il post:

Tags dell'articolo:
· ·
Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.