Influenza 2018: i pericoli in gravidanza

Scritto da
influenza in gravidanza
info@maternita.it'

L’influenza di quest’anno si sta dimostrando una delle più virulente degli ultimi 14 anni. Il numero degli ammalati ha di gran lungo superato la stima e tra i più colpiti ci sono i bambini dai 0 ai 4 anni. Per le persone già affette da patologie croniche si è dimostrata veramente pericolosa. La gravidanza non è una malattia, ma certamente espone la futura mamma a un rischio maggiore di contagio. Ma quanto è pericolosa l’influenza in gravidanza? Fare prevenzione è la risposta più sicura.

I rischi dell’influenza durante la gravidanza

L’Istituto Superiore di Sanità ha già segnalato 7 casi gravi di influenza in donne in gravidanza, mentre lo scorso anno il conteggio era rimasto a zero. Questo dice quanto l’influenza dell’inverno 2017-2018 si stia dimostrano particolarmente epidemica e violenta. Le continue mutazioni del ceppo del virus stanno dando del filo da torcere ai virologi di tutto il mondo.

Le future mamme sono più esposte al rischio del contagio perché di per sé la gravidanza abbassa il sistema immunitario. Un’influenza forte può creare complicazione durante la gestazione e minare la salute del nascituro, oltre che della madre.

L’Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani (Agoi) raccomanda di fare attenzione ad alcuni sintomi in particolare, come difficoltà respiratoria e febbre superiore ai 38 grandi, che potrebbero portare ad un parto prematuro.

Come difendersi dall’influenza durante la gravidanza

La Presidente Agoi, rassicura le mamme: un modo per prevenire l’influenza esiste ed è quella di sottoporsi al vaccino.

È scientificamente dimostrato che vaccinarsi non ha nessuna controindicazione per le donne incinte, anzi può essere l’unico mezzo per difendersi dall’influenza e proteggere il loro bambino, oltre che se stesse.

Ai vaccini si affiancano alcuni comportamenti quotidiani, semplici quanto indisputabili. È bene, ad esempio, lavarsi sempre bene le mani con il sapone ed evitare i luoghi affollati dove il rischio di contagio è molto più elevato. Se qualcuno in famiglia si ammala arieggiare bene le camere prima di soggiornarvi.

In caso si cominci ad avvertire qualche sintomo, anche se lieve, è buona norma andare dal medico curante perché un’influenza trascurata o una ricaduta sono particolarmente insidiose per la donna in dolce attesa.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Gravidanza