Donazione degli organi di una bimba di 2 anni: tutto l’ospedale si ferma per salutarla

Scritto da
donazione-degli-organi-di-una-bimba-di-2-anni-tutto-lospedale-si-ferma-per-salutarla

Coralynn Sobolik era una bimba di meno di due anni protagonista di una triste storia commovente. La piccola viveva a New Hampton insieme ai suoi fratellini e ai genitori: ammalatasi improvvisamente, di recente è stata trasportata in ospedale scoprendo quasi subito che non si trattava di una banale influenza. In seguito alla sua morte, i genitori hanno deciso, quindi, di donare gli organi della figlia così da poter salvare la vita di qualcun altro.

Coralynn Sobolik: una piccola eroina di soli 2 anni volata in cielo

Coralynn Sobolik non ce l’ha fatta: la piccola è morta in ospedale dopo essere stata ivi trasportata per un malore che si credeva dovuto ad una banale influenza, ma così purtroppo non era.

La bambina, infatti, era affetta da un virus parainfluenzale che ha portato a delle complicanze le quali ne hanno, poi, causato il decesso in poco tempo. I genitori, Paul e Meagan, in un momento così delicato hanno quindi preso la decisione di donare gli organi della figlia.

Così, durante l’ultimo viaggio della bimba, l’intero ospedale si è fermato per onorarla e ricordarla come una piccola eroina. Il suo fegato e il suo cuore hanno già salvato la vita di ben due bambini, mentre i reni hanno aiutato una donna di 41 anni.

 

Una bambina angelo: le parole della madre di Coralynn

In seguito al trasporto in ospedale con conseguente morte della loro piccola, i genitori di Coralynn hanno deciso di rendere possibile ciò che non è successo per la figlia, ovvero salvare la vita di qualcun altro donandone gli organi.

In particolare, la madre della bambina ci ha tenuto a spendere qualche parola per ricordarla in un momento di profondo dolore sottolineando come, ormai, sia diventata un angelo nonché un’eroina. Ha, poi, aggiunto che Coralynn continuerà a vivere grazie alle 3 persone che ha aiutato, tra cui due bambini in tenera età ed una donna.

Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.