Colazioni per bambini: cosa scegliere? Perché è importante?

Scritto da
colazioni-per-bambini-cosa-scegliere-perche-e-importante
info@maternita.it'


La colazione è un pasto molto importante per bambini e adulti, in particolare aiuta a cominciare bene la giornata e ad avere le giuste energie per affrontarla al meglio.

I bambini, soprattutto, hanno bisogno di una colazione sana e funzionale alla loro crescita e al loro sviluppo.
Non tutti i bambini hanno la stessa voglia e entusiasmo di fare colazione, soprattutto se hanno dormito poco e se il tempo da dedicare al pasto è limitato: proprio per questi motivi è importante impostare una routine funzionale, con pazienza e dedizione.

Altro problema che può sorgere riguarda la scelta di cosa preparare, se il bambino è particolarmente esigente: proprio per questo gli esperti cercano di divulgare consigli anche pratici, suggerendo preparazioni gustose ma nutrienti che possano accontentare ogni palato.

La colazione nei bambini: un pasto importante che non può mancare

Gli esperti sono ormai concordi nel ritenere che la colazione abbia un’importanza molto rilevante nella salute del bambino e nella sua capacità di poter affrontare al meglio la giornata.

Al mattino, infatti, l’organismo è a digiuno da circa 12 ore e questo porta ad avere una maggiore sensibilità insulinica, che deve essere gestita introducendo fonti nutrienti sane: carboidrati complessi, proteine e una giusta dose di grassi buoni sono sicuramente le forme di nutrimento migliori.

Una buona colazione potrebbe consistere, ad esempio, in un paio di biscotti secchi fatti con farina integrale, un po’ di yogurt magro o latte sempre scremato e, come fonti di grassi buoni, un po’ di frutta secca.

Colazione per particolari categorie di bambini

Può capitare talvolta che il bambino non abbia particolare appetito e questo può causare un problema: ciò è dovuto, soprattutto, al fatto che abbia dormito poco o che si sia alzato tardi e dunque non ci sia abbastanza tempo da dedicare alla colazione.

In entrambi i casi, infatti, è naturale che un bambino non senta appetito e l’unico rimedio è quello di influire sulle sue abitudini di vita; occorre cercare anzitutto di farlo dormire il giusto numero di ore e di non farlo svegliare troppo tardi, affinché la colazioni diventi un rituale piacevole da condividere con la famiglia.

Il video della settimana

I genitori devono dare il buon esempio, cercando a loro volta di no limitarsi a bere un caffè al volo ma sedendosi a tavola con i propri figli.

Se i figli sono particolarmente selettivi si possono anche assecondare le loro richieste, pur se non troppo sane, nei primi tempi: una volta creata l’abitudine della colazione sarà più semplice veicolare i gusti del bimbo su qualcosa di più sano e nutriente.

Se il bimbo supera l’anno di vita la madre potrà decidere come impostare la colazione: in alcuni casi basterà ancora il latte materno, in altri casi invece è più opportuno aggiungere un frutto magari tritato, così da completare l’apporto nutritivo.

Alcune ricette veloci per la colazione dei bambini

Esistono ricette semplici e veloci, senza cottura e con cottura che possono diventare validissime alternative alle normali colazioni.

Tartufini di carote senza cottura

Si preparano mettendo in un mixer 4 carote tagliate e pulite, 150 g di frutta secca mista, 80 g di cocco e albicocche essiccate; il composto deve essere lavorato per creare delle polpette, che andranno passate nella polvere di cocco così che il tutto prenda la forma di deliziose praline dolci. Se necessario aggiungere qualche cucchiaio di acqua. Al termine, passare i tartufini nel cocco rapè.

Porridge di avena senza cottura in forno

Un altro classico è il porridge di avena per bambini, preparato con acqua e latte bollito per 10 minuti, avena che verrà bagnata con il composto e guarnizione di frutta sopra. Se piace, basterà un pizzico di cannella.

Muffin di avena

Con un po’ di più di tempo si possono preparare anche degli ottimi muffin di avena, creando un impasto con uova, olio, zucchero, latte, sale e cannella a cui andrà aggiunto lievito e farina di avena, mescolando ben bene. Versare il tutto in pirottini di carta, guarnire con frutta o cioccolato e infornare a 180 gradi per 20-30 minuti.

Biscotti alle mandorle

Altra idea originale sono i biscotti alle mandorle, il cui impasto è composto da farina e polpa di mandorle e zucchero con aggiunta di uova e olio; il tutto va lavorato per dare la forma di piccole palline, spolverato con zucchero a velo e infornato per 10-15 minuti a 180 gradi.

Categorie dell'articolo:
Alimentazione · Ho un bimbo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.