Bambini e vaccino anti-covid: ecco quando potrebbe arrivare

Scritto da
info@maternita.it'

L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha autorizzato l’uso del vaccino anti – Covid prodotto dalle aziende farmaceutiche Pfizer e BioNTech per i ragazzi appartenente alla fascia dai 12 ai 15 anni d’età. E’ in dirittura d’arrivo, inoltre, anche la valutazione dello stesso antidoto per i bambini dai 2 agli 11 anni.

Vaccino Pfizer anche ai più giovani

Dopo il pronunciamento dell’EMA si attende il via libera sul territorio nazionale da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) per i ragazzini dai 12 ai 15 anni in tempi brevissimi.
“L’approvazione definitiva è solo una formalità – dichiara il Presidente AIFA Giorgio Palù – nei prossimi giorni rilasceremo il nulla osta all’impiego del vaccino anti-covid Pfizer. Stiamo prevedendo due somministrazioni a distanza di 21 giorni l’una dall’altra per la fascia d’età in questione”.
Il crollo dei contagi da Coronavirus su tutta la penisola lascia ben sperare per il futuro e certamente il buon corso della campagna vaccinale ha avuto il suo peso nella drastica diminuzione dei numeri relativi al virus.

Verifiche in corso per i bambini

“Al momento abbiamo certificato la validità e la sicurezza del vaccino Pfizer per la fascia d’età 12-15 anni – spiega Marco Cavaleri, responsabile vaccini e prodotti terapeutici per Covid-19 dell’EMA – adesso passiamo ai controlli sulle fasce 6-11 e 2-5 anni. I test effettuati non lasciano spazio a dubbi, la somministrazione del vaccino impedisce la trasmissione del contagio e previene la malattia anche o forse più degli adulti nelle categorie più giovani”.
Come data di partenza delle vaccinazioni ai bambini viene ipotizzata quella della riapertura delle scuole, così da avviarsi verso la stagione autunnale con relativa tranquillità. Nella nota diffusa in maniera congiunta da Pfizer e BioNTech si sottolinea la massima fiducia nello studio pediatrico che sta svolgendo le opportune valutazioni nelle fasce d’età più tenere. A seguire, quindi nell’ultimo trimestre dell’anno, sarà infine considerato l’utilizzo del vaccino per i piccolissimi: dai 6 mesi ai 2 anni di vita.

Categorie dell'articolo:
News e Gossip