Vaccini, cosa fare? Le risposte alle vostre domande

Scritto da
domande sui vaccini

Queste ultime settimane sono davvero roventi e non solo per le alte temperature, decisamente fuori media stagionale, ma anche per le polemiche accese sulla questione vaccini. Di fronte al susseguirsi di informazioni, al sovrapporsi di notizie spesso poco chiare se non addirittura false, è normale che i genitori siano assaliti da dubbi e non sappiano bene cosa fare.

Ci ha pensato la Regione Piemonte a dissipare i dubbi, pubblicando sul sito istituzionale dell’Assessorato alla Sanità un importante vademecum sui vaccini per le famiglie. Una sorta di prontuario sui comportamenti da tenere: inoltre la campagna di comunicazione prevede anche l’invio di lettere alle famiglie dei 61.000 ragazzi che frequentano nidi, scuola dell’infanzia e dell’obbligo.

Se mio figlio è vaccinato può trasmettere il virus ad altri?

Nella scheda tecnico-illustrativa dei vaccini quadrivalenti morbillo-parotite- rosolia-varicella si afferma che, una volta vaccinato, il bambino deve cercare di evitare per almeno 6 settimane dopo la vaccinazione uno stretto contatto con con donne in gravidanza che non hanno avuto la varicella o non sono state vaccinate contro la varicella.  In ogni caso l’ipotesi di contagio della varicella è davvero eccezionale.

Se mio figlio ha già avuto la malattia, lo devo vaccinare lo stesso?

Se il bambino ha già contratto una o più malattie per cui è prevista la vaccinazione, non dovrà essere vaccinato. Ma l’Asl fa sapere che nel caso di vaccini combinati non comporta alcun pericolo inoculare il vaccino.

Posso autocertificare i vaccini di mio figlio?

Con l’autocertificazione il genitore si assume la responsabilità di quanto dichiarato e nel caso di autocertificazione falsa o errata se ne assume anche la responsabilità. Tuttavia quest’ultima non consisterà in sanzioni, quanto piuttosto a inviti a regolarizzare la posizione vaccinale del proprio figlio. La stessa autocertificazione potrà essere presentata a scuola.

Come faccio a sapere se mio figlio è in regola con le vaccinazioni?

Le famiglie che dovranno integrare le vaccinazioni riceveranno entro il 31 agosto una lettera di convocazione. Se questa non arriva, significa che le vaccinazioni sono completate e si può consegnare a scuola l’autocertificazione (scaricabile dal sito internet della Regione o della sua Asl) debitamente compilata.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Salute del bambino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *