Parto indolore? A Torino la partoanalgesia è una chimera

Scritto da
Partoanalgesia parto indolore non garantito

Nonostante il parto indolore sia un diritto della partoriente, e sia in aumento il numero di donne che ne fanno richiesta, sembra che in provincia di Torino la partoanalgesia sia ancora una chimera.

Partoanalgesia gratuita: garantita solo al Sant’Anna

Le uniche fortunate, a quanto pare, sono le future mamme che decidono di partorire al Sant’Anna di Torino. Qui è garantita la partoanalgesia gratuita con epidurale a chiunque ne faccia richiesta, con un anestesista disponibile 7 giorni alla settimana, 24 ore su 24.

A Moncalieri e a Chieri, invece, è possibile avere l’epidurale solo “per necessità clinica“, mentre al Mauriziano, al Maria Vittoria e al Martini si è deciso di puntare sul protossido di azoto che, pur se efficace, non lo è quanto l’anestesia peridurale.

 La bandiera nera, nel campo della parto analgesia, va agli ospedali di Rivoli, Pinerolo, Chivasso, Ciriè e Ivrea, dove l’anestesia peridurale non è garantita in nessun caso se non, ovviamente, per chi deve sottoporsi al cesareo.

Un problema di costi per garantire la partoanalgesia

A quanto pare, non è bastata la riduzione dei punti nascita operata secondo il criterio del volume delle nascite (i punti nascita con meno di 1000 parti all’anno sono stati chiusi o accorpati con altri più grandi), per rendere più efficiente il sistema, perché il problema della parto analgesia permane. Ed è diffuso a tutta la regione, non  limitato solamente alla provincia di Torino.

Il Sant’Anna può garantire un servizio così efficiente perché il numero di parti che avvengono in questa struttura è quantificabile su circa 7000 all’anno, quasi sette volte in più rispetto agli altri punti nascita. Che per offrire lo stesso servizio dovrebbero avere un turno dedicato di anestesisti. E aggiungere altro personale, si sa, comporta una spesa piuttosto elevata. Per questo alcuni ospedali hanno deciso di abolire del tutto il servizio, anche quello a pagamento, oppure di adottare l’analgesia con il protossido di azoto.

Una situazione paradossale, alla quale la regione dovrà presto porre rimedio, dal momento che l’anestesia peridurale è stata inserita nei servizi di base garantiti dai nuovi Lea.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Travaglio e parto

Commenti

  • Assurdo….non partorirei mai in un ospedale cosi fosse pure il migliore del mondo

    Federica Spina Federica Spina 16 marzo 2017 11:17 Rispondi
    • Gli ospedali migliori infatti sono quelli che hanno il reparto di neonatologia e garantiscono l’epidurale infatti.

      Emanuela Fattorossi Emanuela Fattorossi 16 marzo 2017 11:57 Rispondi
    • Eh dovrebbe essere così ovunque invece no purtroppo, ma questo x carenza di personale medico. Ovviamente nn è colpa dei medici ma del fatto che la crisi porta a tagli al personale…io che ci lavoro in ospedale vi garantisco che è dura e che purtroppo a rimetterci sono i pazienti

      Valentina La Marra Valentina La Marra 16 marzo 2017 13:53 Rispondi
  • anche a La Spezia non è possibile usufruire della partoanalgesia, pare per carenza di anestesisti!

    Chiara Centofanti Minuti Chiara Centofanti Minuti 16 marzo 2017 11:22 Rispondi
  • Si, vabbè, in Sardegna dubito ne conoscano l’esistenza !!!

    Alessandra Manca Alessandra Manca 16 marzo 2017 11:27 Rispondi
  • Non solo a Torino!

    Claudia Lalla Claudia Lalla 16 marzo 2017 11:28 Rispondi
  • Mica solo a Torino! Quando ho partorito io in prov di Roma mi dissero che in quell’ospedale non la facevano perché era una “pratica inutile “.

    Emanuela Fattorossi Emanuela Fattorossi 16 marzo 2017 11:56 Rispondi
  • A careggi Firenze e garantita 24 ore …ma non te la fanno comunque se non prima di iniziare a spingere….ti fanno fare tutto il travaglio col dolore…anche se non capisco perché….

    Oana Madalina Oana Madalina 16 marzo 2017 12:08 Rispondi
    • L’epidurale può essere fatta dai 4 cm in su, perché sennò rischi di bloccare il travaglio se viene fatta troppo precocemente. Non viene mai fatta prima delle spinte. Sempre e solo durante il travaglio, quando arrivi a dilatazione completa non possono più fare boli, perché è giunto il momento della fase espulsiva.

      Artemide Bjorn Pilia Artemide Bjorn Pilia 16 marzo 2017 12:47 Rispondi
    • Io ti dico che piangevo in cinese per averla e dai 5 cm al massimo sono passate più di 10 ore nelle quale ho chiesto almeno 50 volte sta benedetta epidurale…. si sono degnati di farla 25 minuti prima di iniziare a spingere….

      Oana Madalina Oana Madalina 16 marzo 2017 12:50 Rispondi
    • Hanno sbagliato loro. Hai fatto la consulenza anestesiologica fine gestazione? Di solito spiegano tutto. Forse, c’era il reperibile, ma se avevi fatto il percorso per il partoanalgesia erano obbligati a contattare l’anestesista, se ne avevi fatto richiesta. Purtroppo seguire una partoriente con epidurale va monitorata costantemente e a volte il personale preferisce correre meno rischi.

      Artemide Bjorn Pilia Artemide Bjorn Pilia 16 marzo 2017 12:54 Rispondi
    • Certo ero andata agli incontri …infatti avevano detto che dopo 5 cm l’avrebbero fatta…cmq il mio è stato un caso di mala sanità anche per che mi hanno fatto la “manovra ” e mi hanno dislocato le costole….ho fatto male a non dinunciarli…

      Oana Madalina Oana Madalina 16 marzo 2017 12:58 Rispondi
    • Mi dispiace per la tua esperienza. Sono da denuncia, la manovra di kristeller si fanno solo in casi di assoluta emergenza ed inoltre devi dare il consenso. Ti auguro di essere più fortunata la prossima volta.

      Artemide Bjorn Pilia Artemide Bjorn Pilia 16 marzo 2017 13:05 Rispondi
    • Il motivo era quello che c’erano tante ragazze che dovevano partorire e dovevano liberare veloce…. speriamo bene questa volta che ritornerò a partorire li….hehehehe

      Oana Madalina Oana Madalina 16 marzo 2017 13:08 Rispondi
    • Perché sembra che più soffre la donna d più godono loro ce troppa cattiveria anche in questo

      Giovanna Morabito Giovanna Morabito 16 marzo 2017 13:12 Rispondi
    • Infatti è così….per non dire che tutta la notte sono stata senza un antidolorifico per che c’era poco personale per potermi portare una pasticca….

      Oana Madalina Oana Madalina 16 marzo 2017 13:15 Rispondi
    • Io uguale a careggi! Non me l hanno voluta fare anche se glie l ho chiesta in ventimila lingue!!!

      Martina Stagi Martina Stagi 17 marzo 2017 1:52 Rispondi
  • A Venezia l’epidurale è garantita solo nella fascia 8-16 in cui è di turno l’anestesista dedicato, altrimenti ciao ciao

    Sara Congiu Sara Congiu 16 marzo 2017 12:10 Rispondi
  • Bari di Venere gratis solo mattina e pomeriggio….a pagamento notte e festivi…dobbiamo pure aver fortuna quando partorire schifo totale!!!!!!!

    Alessia Lupo Alessia Lupo 16 marzo 2017 12:23 Rispondi
    • Io 10 anni fa pagai 300 euro…qualcosa si è cambiato ma cmq non è giusto che rimanga a pagamento dato le numerevoli morti di parto!!

      Alessia Lupo Alessia Lupo 16 marzo 2017 13:37 Rispondi
  • Siete rodicole io ho the figli e tutti still miracoli. …prima vi piace e poi piagnete ma dai

    Esmeralda Di Silvio Esmeralda Di Silvio 16 marzo 2017 13:10 Rispondi
    • Eh?

      Diana Tosto Diana Tosto 16 marzo 2017 13:34 Rispondi
    • Giusy Liga Cristofaro Giusy Liga Cristofaro 16 marzo 2017 13:39 Rispondi
    • Siamo diventate tutte mollaccione, piangono e urlano per 10ore di travaglio, io m sono fatta 4 giorni senza nemmeno la tachipirina e sono ancora viva

      Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 13:46 Rispondi
    • L’esperienza del travaglio è molto soggettiva, non giudicate!

      Valentina Marty Valentina Marty 16 marzo 2017 13:53 Rispondi
    • Non tutte siamo uguali… la soglia del dolore è differente,da persona a persona… e poi nn capisco perché giudicare e criticare!!! Proprio tra noi donne dovremmo supportarci… io sono al 5 mese,prima gravidanza e ho una paura pazzesca… di mio ho paura del dolore e una soglia bassissima!!! Grazie a DIO la scienza va avanti, e se possiamo soffrire meno perché nn farlo…

      Roberta Cammarata Roberta Cammarata 16 marzo 2017 13:55 Rispondi
    • Si potrebbe avere una traduzione di quello che hai scritto in lingua italiana?

      Alessandra Carbonini Alessandra Carbonini 16 marzo 2017 13:58 Rispondi
    • Roberta Cammarata ora che sei di 5 mesi ti sembra tutto spaventoso. E se ci penso, sì fa paura. Ma è il dolore più bello che tu possa provare. Il dolore che porta ad una cosa bellissima. La natura ci ha create x poter sopportare il dolore. Sai quanti parti finiscono in cesareo perché con l’anestesia non riesci a sentire le contrazioni? O si bloccano? Vedrai che troverai la forza, perché ce l’abbiamo tutte, e quando sarà finito quel momento, l’avrai già dimenticato.

      Monica Drago Monica Drago 16 marzo 2017 14:01 Rispondi
    • Ma come ti permetti

      Veronica Donofrio Veronica Donofrio 16 marzo 2017 14:04 Rispondi
    • Roberta Cammarata è così per tutte, ma il dolore del travaglio ha uno scopo preciso, non è che fa male così perché madre natura non sapeva come divertirsi. E poi pensate a come partorivano prima, si moriva per le infezioni, non per il dolore

      Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 14:04 Rispondi
    • Sono sbalordita. Oggi esiste l’epidurale e la donna è libera di sceglierla oppure no. Io la Consiglio soprattutto per un travaglio molto lungo. Perche’ non farla? È come fare degli interventi dal dentista senza anestesia. A che serve resistere se c’e’ un rimedio per stare meglio? Una donna che partorisce senza Analgesia non è più brava di un’altra che invece decide di farla così come una donna che partorisce naturalmente rispetto a quella che subisce un taglio cesareo.

      Valentina Marty Valentina Marty 16 marzo 2017 14:16 Rispondi
    • Valentina Marty peccato che l’epidurale ha controindicazioni sia per la mamma che per il bambino, mica le dite queste cose però eh

      Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 14:17 Rispondi
    • Nicole Derosas è ovvio che è così per tutte… e so anche a cosa serve il dolore!!! Non sto dicendo questo!!! Volete un applauso perché siete riuscite a sopportare il dolore??? Bravissime,spero di riuscirci anche io,ma in caso contrario farò l epidurale… non c’è vergogna e di sicuro non mi sentirò meno forte o meno mamma… e cmq non ha alcuna conseguenza,sopratutto per il bambino!!!

      Roberta Cammarata Roberta Cammarata 16 marzo 2017 14:31 Rispondi
    • Dici?? Ti consiglio di parlare con gli anestesti? Potresti non sentire più le contrazioni e dover fare il cesareo, il bambino potrebbe addormentarsi e non collaborare più durante le spinte e bloccarsi, e quindi fare il cesareo, potrebbero forarw la dura madre e incappare in problemi di schiena pee mesi, oltre che potrebbe succedere che per qualche giorno hai le gambe insensibili, quindi non diciamo bagianate per favore

      Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 14:48 Rispondi
    • Fatta due volte e nessuna conseguenza… con la prima è andata bene perché ho partorito quando l’effetto era ancora presente… con la seconda figlia 20 giorni fa… purtroppo è andata meno bene perché l’effetto è finito proprio quando sono iniziate le spinte e non è stata una passeggiata partorire 4.350 di bimba. Certo che si può fare dico alle maestre che si sentono sante per non aver scelto l’epidurale… non si muore… ma la differenza c’è e io scelgo potendo di non soffrire.

      Anna Rita Ricciardi Anna Rita Ricciardi 16 marzo 2017 14:49 Rispondi
    • Io ho avuto parto indotto e se qualcuna ci è passata sa cosa significano le contrazioni indotte…il dolore chiaramente è lo stesso ma non c è sosta e questo a volte non ti permette di respirare perché proprio non riesci a prendere fiato…a 4 cm mi hanno messo il catetere per epidurale, e sono rinata, sono riuscita a recuperare un minimo di forze…purtroppo è durato pochissimo perché la bimba è andata in sofferenza (non per epidurale) quindi non hanno rimboccato il farmaco e nel giro di mezz ora i dolori sono ripartiti!! Sarebbe giusto dare a tutte la possibilità di poter fare la parto analgesia perché ognuno deve essere libero di scegliere come vivere il proprio parto!!

      Sara Buzi Sara Buzi 16 marzo 2017 14:49 Rispondi
    • Sara Buzi io ho fatto tutto, ho partorito a 38 settimane, le contrazione sono partite il venerdì mattina, abbiamp visto come andava, i dolori ovviamente aumentavano, il lunedì mi hanno indotta con ossitocina e niente, fatto scollamento e niente, il martedi di nuovo ossitocina, mi hanno rotto le acque, dopo di che cesareo d’urgenza, quindi so quanto può essere doloroso. Il punto non è essere migliori o no, questo non lo metto in dubbio, ognuna può e deve scegliere ciò che è meglio per se, il problema è che non vi informate abbastanza, vi consiglio di iscrivervi al forumalfemminile, li potrete leggere e scambiarvi informazioni con altre mamme, ginecologi e ostetriche e potranno spiegarvi tutto

      Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 15:02 Rispondi
    • Nicole aggiornati sembra che vivi nell’ottocento

      Valentina Marty Valentina Marty 16 marzo 2017 16:47 Rispondi
    • Non vivo nell’800 ho partorito solo 8 mesi fa quindi sono ben informata, forse sei tu che devi informarti meglio

      Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 17:28 Rispondi
    • Ma dopo 10 ore di travaglio senza epidurale ti hanno dato un premio? Si vince qualche cosa?

      Marta Mea Marta Mea 16 marzo 2017 18:28 Rispondi
    • Nicole Derosas sono biologa, lavoro in ospedale e non mi servono le informazioni prese dai forum!! Rispetto comunque il punto di vista, ma ti assicuro che noi che (per scelta o no) abbiamo partorito senza epidurale non siamo eroine, anzi…beate le mamme che la fanno!!
      Io sono per la scelta libera e consapevole…ti dico solo che con il parto naturale mia figlia è andata in sofferenza ed ho rischiato grosso…se Dio vorrà darmi altri figli farò il cesareo, ti ho detto tutto!

      Sara Buzi Sara Buzi 16 marzo 2017 19:12 Rispondi
    • Alla fine del parto ti hanno regalato una scopa elettrica?

      Valentina Alasia Valentina Alasia 17 marzo 2017 5:09 Rispondi
    • Perche? Perche scambiarsi opinioni come stiamo facendo qui è qualcosa di folle?? Li ci sono mamme di tutta italia che parlano di qualsiasi curiosità o dubbio sulla gravidanza e o maternità

      Nicole Derosas Nicole Derosas 17 marzo 2017 10:05 Rispondi
    • Esmeralda, prima di piace? Sicuro che sei donna? Un commento così maschilista non avrebbe potuto scriverlo nemmeno uno scaricatore di porto con tutto il rispetto per gli scaricatori…

      Grazia Garofalo Grazia Garofalo 17 marzo 2017 19:02 Rispondi
  • A Sassari e provincia non la fanno!se la vuoi devi pagare sui 1.500 euro!e non sono nemmeno sicura che ci sia!

    Mel Ania Mel Ania 16 marzo 2017 13:20 Rispondi
  • L’ispedale piu’ importante di Torino per le nascite lo garantisce 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Non e’ vero che non e’ garantito.
    Basta scegliere l’ospedale.

    Giuliana Olivero Giuliana Olivero 16 marzo 2017 13:23 Rispondi
    • A Rivoli no e te lo dicono chiaro e tondo. 🙁

      Lorenza Bartolini Lorenza Bartolini 16 marzo 2017 14:03 Rispondi
    • Io ho partorito al Sant’anna, non per quello, mi sono trovata benissimo e consiglierei a chiunque di scegliere quell’ospedale!
      Gli altri non lo garantiscono perche’ non hanno un anestesista sempre a disposizone

      Giuliana Olivero Giuliana Olivero 16 marzo 2017 15:06 Rispondi
  • Si può resistere benissimo senza analgesici, io ho resistito 4 giorni senza nemmeno la tachipirina, e alla fine ho dovuto fare il cesareo. Non siamo tutte uguali, ma avere un figlio è bello anche per la fatica ed il dolore che possiamo sopportare, cosa che nemmeno gli uomini riescono a fare

    Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 13:44 Rispondi
    • Tranquilla dopp 2 giorni mi hanno dato l’ossitocina pee velocizzare, ho fatto scollamento, rottura dwlle acque ma niente, alla fine ho dovuto fare il cesareo. Comunque il mio compagno vicino ed il desiderio di avere mia figlia vicino mi hanno dato la forza. Ce la si può fare anche senza epidurale

      Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 13:55 Rispondi
    • Beh insomma il tuo parto nn è stato di sicuro una passeggiata. Comunque si è una cosa che si affronta alla fine il dolore è soggettivo e comunque x fare l’epidurale devi avere una dilatazione di 7cm se nn sbaglio quindi il travaglio lo fai tutto

      Valentina La Marra Valentina La Marra 16 marzo 2017 14:00 Rispondi
    • Guarda, io l’epidurale nemmeno la volevo, volevo godermela, diciamo che il destino però con me ha un po esagerato, ma alla fine lo rifarei 1000 volte

      Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 14:02 Rispondi
    • Finalmente una che la pensa come me!!!! Io idem.. non ho voluto epidurale perché riuscivo a gestire bene le contrazioni.. siamo nate per partorire è una cosa naturale.. ce la possiamo fare alla grande!

      Elisa Camplani Elisa Camplani 16 marzo 2017 14:07 Rispondi
    • Esatto Elisa Camplani anche perché il dolore delle contrazioni ha uno scopo preciso, basta solo stare concentrate e respirare, il nostro corpo fa il resto

      Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 14:16 Rispondi
    • Già!!

      Elisa Camplani Elisa Camplani 16 marzo 2017 14:27 Rispondi
    • Bisogna pure stare attente a dire queste cose, perché poi ci accusano di discriminazione verso le mamme che hanno scelto l’epidurale

      Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 14:28 Rispondi
    • Si si mi hanno già accusato di questo…. ma ho detto più volte che siamo tutte mamme allo stesso modo…. mica ci sono quelle di serie a perché hanno partorito naturalmente o quelle di serie b perché hanno fatto epidurale….cioè… mai detto ne pensato!

      Elisa Camplani Elisa Camplani 16 marzo 2017 14:50 Rispondi
    • Esatto, ma diciamo che prendono subito d’aceto

      Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 15:03 Rispondi
    • È stata una tua scelta!!Ma se una non vuole soffrire perché deve soffrire per forza!!Non è il dolore che rende una mamma migliore!!

      Mariagrazia Roberta Giordano Mariagrazia Roberta Giordano 16 marzo 2017 15:57 Rispondi
    • Mariagrazia Roberta Giordano mai detto di essere una madre migliore, forse non sai leggere

      Nicole Derosas Nicole Derosas 16 marzo 2017 16:15 Rispondi
    • Rileggi il tuo commento Mariagrazia Roberta Giordano

      Nicole Derosas Nicole Derosas 18 marzo 2017 5:43 Rispondi
  • Beh qui nella mia provincia e anche a orvieto nell’ospedale dove lavoro nn è prevista. Nn è solo a torino purtroppo.

    Valentina La Marra Valentina La Marra 16 marzo 2017 13:50 Rispondi
  • Assumere anestesisti con urgenza!!!!!!

    Valentina Marty Valentina Marty 16 marzo 2017 13:52 Rispondi
  • Non solo a Torino …

    Emiliana Cicconi Emiliana Cicconi 16 marzo 2017 13:56 Rispondi
  • A san severo non lo fanno…nella provincia di foggia lo fanno solo al Riuniti

    Maria Antonietta D Maria Antonietta D'Apote 16 marzo 2017 14:12 Rispondi
  • Neanche a Salerno c’è… Io mi sono dovuta fare due ore di macchina per arrivare in una clinica privata dove facevano l’epidurale… Due ore di macchina già in travaglio, ma poi alla fine mi hanno fatto il cesareo d’urgenza

    Alessandra Lazar Ludovica Pappacena Alessandra Lazar Ludovica Pappacena 16 marzo 2017 14:15 Rispondi
  • Leggo commenti sconvolgenti,

    Romina Di Filippo Romina Di Filippo 16 marzo 2017 14:16 Rispondi
  • Personalmente ho cercato un ospedale che non intervenga nel MIO parto (salvo imprevisti ovviamente) il dolore del.travaglio ci rende più forti per poter diventare leonesse…perché è questo che dobbiamo essere per i.nostri figli

    Francesca Pelosin Francesca Pelosin 16 marzo 2017 14:19 Rispondi
  • Io l ho fatta e l anestesista che era un emerito incompetente ha sbagliato e il farmaco non faceva effetto..col senno di poi sono contenta di questa cosa perché mi ha permesso di capire che potevo affrontare senza aiuto la cosa più naturale del mondo, un secondo figlio non la chiederò nemmeno

    Federica Campana Federica Campana 16 marzo 2017 14:31 Rispondi
  • Anche in provincia di Bari dove ho partorito io, non fanno assolutamente epidurale facendo parte di un ente ecclesiastico (uno dei migliori ospedale con UTIN ecc) e quindii non ho potuto scegliere, per fortuna che il travaglio e parto sono durati in tutto 3-4 ore

    Raffaella De Macina Raffaella De Macina 16 marzo 2017 14:40 Rispondi
  • Ma dopo 32 ore di travaglio la chiedi è come….Sé c’é ma ben venga ero esausta, certo che ê bello al naturale ma quando sono troppe le ore hai bisognio di un aiuto per riprenderti

    Gianna Mirkovic Gianna Mirkovic 16 marzo 2017 14:42 Rispondi
  • Ah vicenza santoroso I migliori a coccolare le mamme nulla da dire 🙂

    Gianna Mirkovic Gianna Mirkovic 16 marzo 2017 14:46 Rispondi
  • Anche a Taranto nn c è…

    Tiziana Domenico Bianco Tiziana Domenico Bianco 16 marzo 2017 15:04 Rispondi
  • MA ANDATE A CAGARE …..
    MIA NONNA PARTORI MIA MADRE INMEZZO ALLA CAMPAGNIA DA SOLA SENZA ANESTESIE OSTRETICHE E SALA PARTO.
    QUESTE SONO DONNE NO TUTTE STE FINOCCHIE CHE SVEGLIO NO AL PRIMO DOLORE.

    Giovanna Sorgonà Giovanna Sorgonà 16 marzo 2017 15:14 Rispondi
    • Giovanna, come si permette di venire sulla nostra pagina a parlare e scrivere in questo modo? A noi piace il confronto, ma solo quando è civile 🙂

      maternita.it maternita.it 16 marzo 2017 16:16 Rispondi
    • Ma nn si vergogna a parlare così questa Giovanna? Eppure mi sembra apparentemente una donna e forse pure mamma vista la foto…

      Monica Galasso Monica Galasso 16 marzo 2017 16:50 Rispondi
    • Tua nonna è stata fortunata! Come tutte quelle che riuscivano a portare a termine la gravidanza e a partorire senza conseguenze per loro e per i neonati! Chiedi a tua nonna quante donne morivano di parto e quanti bambini! !

      Emanuela Fattorossi Emanuela Fattorossi 16 marzo 2017 17:39 Rispondi
    • Mi vergogno io per lei signora Giovanna… eppure noi donne dovremmo essere solidali… peccato che a quanto pare non è così…

      Miriam Federico Cuzzone Miriam Federico Cuzzone 16 marzo 2017 23:12 Rispondi
    • Analfabeta ignorante ma pensa te!

      Valentina Alasia Valentina Alasia 17 marzo 2017 5:05 Rispondi
    • Ognuno pensasse a se! Se per questo ai tempi di tua nonna si moriva per un semplice raffreddore. Ma che uscite ignoranti che fa certa gente!

      Marianna Tesone Marianna Tesone 17 marzo 2017 7:41 Rispondi
    • Che aulica!! sfumatamente Bucolica 😀

      Alessandra Kass Forza Alessandra Kass Forza 17 marzo 2017 7:52 Rispondi
    • Evoluzione… e la definizione di donna è ben diversa da quella che leggo nel tuo commento… intanto una donna per essere tale deve essere educata…

      Martina Galli Martina Galli 17 marzo 2017 14:52 Rispondi
    • Una volta si tiravano anche i denti senza anestesia ecc… Ma tu, oggi, lo faresti? I tempi cambiano e se si può evitare di soffrire perché non farlo? Quanta ignoranza..m

      Grazia Garofalo Grazia Garofalo 17 marzo 2017 18:54 Rispondi
  • Io ho avuto due parti uno normale e uno con l’analgesia……viva l’analgesia …….non ti toglie nulla delle fasi del parto….non ho avuto nessun problema post parto….ripeto evviva l analgesia…..

    Ersilia Lattanzi Ersilia Lattanzi 16 marzo 2017 15:28 Rispondi
  • Anche a Taranto idem,ve lo assicura una che ha fatto 36 ore di travaglio e ha avuto l ossitocina su preghiera in ginocchio alla 33esima ora di travaglio,quando ormai ero sfinita!almeno la soddisfazione di avercela fatta da sola senza nessuna manovra ne altro!!!

    Sarah Schena Sarah Schena 16 marzo 2017 16:53 Rispondi
  • Epidurale santa subito!

    Marta Mea Marta Mea 16 marzo 2017 17:45 Rispondi
  • Ho partorito il mio primo bimbo nel 2015 e il secondo nel 2016, entrambi i parti con epidurale e grazie a dio che esistono gli anestesisti…….xke rinunciare a vivere con meno sofferenza questo momento magnifico……?????

    Valentina Elshal Valentina Elshal 16 marzo 2017 22:11 Rispondi
  • Ma mica solo in prov di To!

    Alice Martini Alice Martini 17 marzo 2017 0:47 Rispondi
  • Da quelo che lego sono una delle poche donne che hanno il parto indolore ho partorito tre figli tutti tre parti naturali fin ora non so cosa siano il dolori delle contrazioni ma non credo che bisonia sofrire se esiste il modo per facilitare le cose

    Reni Antonova Reni Antonova 17 marzo 2017 1:44 Rispondi
  • Io volevo l’epidurale alla prima contrazione! Purtroppo non l’ho potuta fare a causa di un tatuaggio. . È andata benissimo! Ma perché soffrire per un esperienza cosi bella? W l’epidurale! !e comunque dopo che mia figlia è nata non ho vinto nulla .. nemmeno una tazzina ( mamme invasate fate un po cacare)

    Valentina Alasia Valentina Alasia 17 marzo 2017 5:12 Rispondi
  • Lo fanno solo al.Sant’Anna…se c’è l’anestesista disponibile….
    Cmq si.sopravvive anche senza eh… 😀
    L’epidurale deve essere fatta al momento giusto e bisogna stare fermissime….molto.pericoloso, deve essere una mano.esperta, seno.rischi la paralisi!!
    Ho.dovuto.farla al primo parto a 8cm di dilatazione (che per protocollo non si potrebbe, ma l’alternativa era il cesareo, e alla fine è andata bene!)
    Col secondo parto, invece no, indotto e sfornato in un’ora e mezza,dolori folli, ma ce la si può fare anche senza, siamo nate per questo 🙂
    Spero col terzo di farne uno senza induzione e senza anestesia…3 numero perfetto, a sto giro me lo.merito!!
    Cmq non è esente effetti collaterali…

    Alessandra Kass Forza Alessandra Kass Forza 17 marzo 2017 7:43 Rispondi
  • io penso ke da mondo e mondo i figli si partoriscono con dolore… è brutto da dire ma è cosi… siamo arrivate a un punto ke molte donne persino pur di nn sentire i dolori richiedono il cesareo pensando fosse una pasaeggiata ma in realtà nn è cosi. x me tutto questo nn ha senso xke cmq secondo il mio parere ci poniamo un limite se hanno partorito milioni e milioni di donne cn il dolore xke “noi ” nn dobbiamo riuscirci!? .
    per me tutto questo è sbagliato , è un argomento molto vasto xke oggi non ce pazienza x nessuno.
    non ho nnt contro cn chi decide di fare il parto indolore sono scelte ma io la penso diversamente.

    Antonella Linardi Antonella Linardi 17 marzo 2017 7:45 Rispondi
    • Io ho partorito senza anestesia e senza nnt e vorrei dire che in quel momento odiavo tutta quella situazione….ma è nello stesso tempo un esperienza che ti fa crescere e ti da la forza di capire fin dove puoi arrivare ….io rifarei il parto naturale altre 100000 volte !

      Giorgia Giorgina Giorgia Giorgina 17 marzo 2017 8:05 Rispondi
    • io ho avuto cesareo d urgenza x diverse complicazioni e fidati io avrei voluto fare il parto naturale cn tutti i dolori

      Antonella Linardi Antonella Linardi 17 marzo 2017 9:40 Rispondi
  • Claudia solo a Torino?? Non credo proprio!!

    Maria Sarnataro Maria Sarnataro 17 marzo 2017 9:11 Rispondi
  • Io ho partorito a Foggia,dove puoi scegliere il parto indolore,io l ho rifiutato,perché al momento del parto non soffre solo la mamma ma anche il piccolo..Perché deve soffrire solo lui?la natura é questa…

    Annalisa Zippone Annalisa Zippone 17 marzo 2017 11:16 Rispondi
  • Io ho partorito al buzzi a Milano.. dove è garantita gratuitamente sempre.. l’ho fatta e la rifarei altre cento volte.. consiglio a tutte le mamme di Milano il Buzzi.. rispetto incredibile per la mamma e competenze eccellenti per il bambino..

    Martina Galli Martina Galli 17 marzo 2017 14:49 Rispondi
  • Cmq il fatto che anni fa non ci fosse non vuole dire nulla.. ci siamo evoluti e ben venga che sia così..

    Martina Galli Martina Galli 17 marzo 2017 14:51 Rispondi
  • A Udine è garantita ma bisogna insistere con qualche ostetrica che tende a temporeggiare prima di chiamare l’anestesista per poi dirti che ormai è tardi per farla nonostante gli accordi presi in precedenza in vista di un parto indotto. Io per averla ho dovuto arrabbiarmi e in quei momenti non è il massimo sentirsi presa per i fondelli.

    Grazia Garofalo Grazia Garofalo 17 marzo 2017 19:13 Rispondi
  • Io penso che l’opzione del non dolore sia positiva e che ognuna scegliesse quello che ritiene giusto per sé stessa.

    Laura Roversi Laura Roversi 17 marzo 2017 20:47 Rispondi
  • Io sono una che non sopporta il dolore, ho la fobia degli aghi etc quindi se posso partorire senza dolore lo farei SUBITO, questo nn significa che amerò mio bimbo meno o che ne so io..e sono sicura che quella donna che ha partorito in campagna ha sofferto nn poco e avrebbe scelto anche lei il parto indolore!!! Aproposito ho un maschio di 6 mesi nato a 7,5 mesi col cesareo d’urgenza

    Taran Simona Taran Simona 18 marzo 2017 0:02 Rispondi
  • Io non capisco queste mamme che si VANTANO di soffrire!!!! Ma vi rileggete?!?!
    Se c’è la possibilità di soffrire meno xk non farlo? Certo bisogna valutare le eventuali conseguenze e ogni caso è a sè, ma vantarsi di aver provato tanto dolore è proprio da ignoranti.

    Chiara Destro Chiara Destro 18 marzo 2017 13:40 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *