Mamme, non dimenticate l’utilità del corso preparto!

Scritto da

Il corso preparto è davvero importante per tutte le gestanti, in quanto consente loro di giungere preparate al momento del travaglio e, contestualmente, di combattere l’ansia e di condividere l’esperienza della maternità con altre future mamme.

I centri che organizzano i corsi di preparazione al preparto, soprattutto nelle grandi città, sono numerosi e possono essere realizzati da diverse strutture: Asl, ospedali, consultori, enti privati. È importante, pertanto, sceglierne uno affidabile, raccogliendo il maggior numero di informazioni e di testimonianze possibili (consigliamo, ad esempio, di condurre una piccola indagine online). Generalmente questi corsi coinvolgono più figure professionali: l’ostetrica, il ginecologo, il fisioterapista e lo psicologo.

In primo luogo le gestanti impareranno a conoscere in maniera approfondita il proprio corpo e, allo stesso tempo, capiranno cosa accadrà in sala parto, in modo tale da giungere sufficientemente preparate per quel fatidico momento. Inoltre sarà insegnato loro il cosiddetto training autogeno, ovvero una particolare tecnica di respirazione che favorisce il rilassamento dei muscoli ed è utile per contrastare il dolore delle contrazioni. Esso, inoltre, è anche un ottimo strumento per imparare a gestire le emozioni nel migliore dei modi.

Il corso preparto andrebbe frequentato a partire dal quinto-sesto mese di gravidanza per due ragioni fondamentali: da una parte in questo periodo di gestazione la futura mamma è particolarmente energica e, dall’altra, si ha tutto il tempo per compiere un percorso di preparazione completo.

Anche per il futuro papà il corso preparto è importante per imparare a supportare la propria compagna sia emotivamente che fisicamente. Ad esempio verranno impartite loro alcune tecniche di massaggio fondamentali per favorire il rilassamento della gestante.

Ricordiamo, infine, che oltre ai corsi preparto multidisciplinari, esistono anche dei corsi più specializzati, come, ad esempio, quelli dedicati allo yoga in gravidanza, all’acqua gym o alla danza del ventre.

Condividi il post:

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Gravidanza

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *