Le emozioni del parto: tra dubbi e felicità

Scritto da
le emozioni del parto

Ogni donna ha paura del parto. Può vivere la gravidanza con serenità ma quando inizia il countdown sarà assalita da un’ansia naturale e la consapevolezza di non sapere che cosa succederà sarà più forte di ogni pensiero positivo.

Quanto soffrirò? Saprò riconoscere le contrazioni? Ricorderò come devo respirare per velocizzare il travaglio?

Queste e altre domande arriveranno nella testa tutte insieme e cercheranno di trovare risposta negli sguardi di ostetriche e ginecologo, ma anche di chi stringerà la mano in quel momento. E non importa se avrai un cesareo programmato: i dubbi del parto saranno comunque predominanti su qualsiasi pensiero.
Perché puoi aver ascoltato i consigli delle amiche mamme più esperte o aver frequentato il corso preparto con lo spirito di una secchiona al primo banco di scuola.
Avrai comunque paura.
Paura dell’ignoto.
Di conoscere la tua creatura.
Vedere il suo viso per la prima volta.
Sentire il suo pianto.
Ascoltare il battito del cuore stretto a te.

E avrai paura di non piacergli.
Perché il desiderio di essere perfetta già al primo appuntamento scaccerà via tutti i buoni propositi, quelli in cui non contano i dubbi ma importa solo la spontaneità di quel momento speciale.

La settimana prima del parto in ogni attimo della giornata ti sentirai diversa.
Lacrimerai per ogni cosa e non solo quando farai il soffritto per il pranzo. La voglia di fotografare la tua mega pancia sarà un pensiero fisso e farà drizzare i capelli al papà più paziente, che sarà stufo di fare scatti ricordo. Avrai voglia di accelerare il magico incontro e ti impegnerai per delle lunghe passeggiate anche se il solo pensiero di fare un passo con ai piedi un paio di scarpe ti farà venire i capelli bianchi.

In quella settimana sarai una continua contraddizione e la voglia di prenderti a schiaffi si alternerà alla dolcezza di una carezza sulla pancia. Con gli ormoni impazziti non ricorderai più la parola serenità e quando arriverà il momento del parto, sappilo già da ora, la tua mente sarà vuota. Si azzererà di tutti i pensieri, dei buoni propositi e delle ansie.

Le paure saranno solo l’inizio di un viaggio intenso, i dubbi voleranno via e tra il dolore per una contrazione, un “chi me l’ha fatto fare” e un perché di troppo, senza nemmeno rendertene conto ti ritroverai pronta.
Pronta per accoglierlo nella tua vita.

Per piangere per lui quando te lo metteranno al petto o quando te lo faranno prendere per la prima volta tra le braccia.
Pronta per dimenticare le sofferenze dei nove mesi trascorsi con la pancia.
Per azzerare tutte quelle paure che ti hanno assillato durante l’ultimo mese di gravidanza.

Perché il parto oltre a dolore e ansia è soprattutto gioia e quando arriverà quel momento non vorrai sprecare un secondo del tuo tempo per ricordare i momenti bui e difficili.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Mamme Blogger · Travaglio e parto

Commenti

  • Le emozioni del parto sono indimenticabili. ..Anche a rischio di perdere la vita… xke noi la vita in quella stanza la abbiamo data!

    Alessandra Caforio Alessandra Caforio 8 giugno 2016 15:19 Rispondi
  • Ricordo il mio meraviglioso parto lo scorso gennaio…il mio appuntamento tanto atteso con il principe della mia vita. <3

    Angela Russo Angela Russo 8 giugno 2016 15:28 Rispondi
  • Domani sarà il primo compleanno della mia bimba e sarà come rinascere… Lei che ha avuto così tanta fretta di venire al mondo, un mesi prima, mi ritornera’ in mente quella lunga giornata dove non ho avuto tempo di preparare niente… solo me stessa all’idea che finalmente sarei diventata mamma e che l’avrei vista e stretta a me… Lo rifarei ogni giorno se fosse possibile perché amo mia figlia e amo essere mamma

    Silvia Dangelo Silvia Dangelo 8 giugno 2016 15:44 Rispondi
  • Forza neo mamma coraggio

    Massimo Verardi Massimo Verardi 8 giugno 2016 15:55 Rispondi
  • Oddioooo ke ansiaaaa

    Anna Desantis Anna Desantis 8 giugno 2016 16:16 Rispondi
  • Veronica Pizzilli

    Angela Spatafora Angela Spatafora 8 giugno 2016 16:38 Rispondi
  • Francesca

    Ornella Amoroso Ornella Amoroso 8 giugno 2016 16:50 Rispondi
  • Una settimana fa è nata la mia 3′ principessa con cesareo… ammetto che non è una passeggiata ma solo che la guardo lo rifarei altre 1000 volte

    Ornella Amoroso Ornella Amoroso 8 giugno 2016 16:52 Rispondi
  • Io sinceramente non ho avuto paura del parto. Ne del primo, forse perché inconsapevole, ne tanto meno ora. Partorirò ad ottobre e sono molto tranquilla. Paura no, l’unico pensiero è che vada tutto bene.

    Stella Meneghini Parigi Stella Meneghini Parigi 8 giugno 2016 17:09 Rispondi
  • Sei stata fortunata allora. A volte capita

    Stella Meneghini Parigi Stella Meneghini Parigi 8 giugno 2016 17:09 Rispondi
  • Antonella Paladina

    Giusy Rapisarda Giusy Rapisarda 8 giugno 2016 17:15 Rispondi
  • Io ho fatto 3 cesarei e spero di avere un quarto figlio…..

    Adrianangi Nones Adrianangi Nones 8 giugno 2016 17:20 Rispondi
  • Ma solo io ho solo ricordi brutti del travaglio e del parto a parte avere una bimba stupenda?

    Glo Rizzello Glo Rizzello 8 giugno 2016 17:31 Rispondi
    • Travaglio bruto doloriii brutti.. ho due cesarei ma farro ancora 100 ♥♥ AMo ii miei cucciolii ♥♥

      Vasi Stamat Vasi Stamat 8 giugno 2016 21:53 Rispondi
  • Solo due mesi fa sono praticamente “morta” dopo il mio parto…ma nonostante la terapia intensiva e le 13 sacche di sangue x salvarmi nn pensava che al mio cucciolo e ad oggi nonostante nn l abbia potuto stringere a me x 4 giorni e che sia stato alimentato con latte artificiale, allatto perché il nostro è stato Amore a prima vista!!!

    Federica Mazzitelli Federica Mazzitelli 8 giugno 2016 18:04 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *