La doula è sempre più importante in Trentino

Scritto da
Doula in Trentino Alto Adige

La doula prende piede sempre di più in Italia, soprattutto in Trentino. Questo termine greco sta a indicare la donna che serve la donna e, per semplificare, si potrebbe dire che è una mamma che aiuta le donne a imparare a fare le mamme.

Come si diventa una doula in Italia

In Italia la figura della doula, prima di praticare la sua professione, deve sostenere un apposito corso di formazione. Dopo la specializzazione potrà seguire una donna dall’inizio della gravidanza fino al compimento del primo anno  di vita del bambino. Le mamme sono in grado di fare tutto ma questa figura professionale le aiuta a credere in se stesse e a prendersi cura del neonato nel migliore dei modi.

La doula non è un medico né un’altra figura sanitaria ma ha un ruolo prettamente assistenziale. Si occupa di supportare la donna e di aiutarla a trovare le corrette soluzioni anche ai problemi meno semplici da affrontare dopo il parto. La regione del Trentino è sempre stata all’avanguardia sull’assistenza alle neo madri e la figura della doula è un ulteriore servizio per semplificare la vita alle donne durante la delicata fase della gravidanza e del puerperio.

Stop alla solitudine: per la doula la maternità è condivisione

Altro compito fondamentale e non di secondaria importanza della doula è quello di creare o rafforzare la rete sociale attorno alla mamma. A questo scopo vengono organizzati i blessingway ovvero delle feste di buon auspicio per la futura mamma alla quale partecipano le amiche e i parenti più stretti. Si tratta di un momento importante di scambi di informazioni e consigli durante il quale la futura mamma viene messa al centro della scena.

Recenti studi di settore hanno messo in luce il fatto che le gestanti supportate da una doula ne traggono grandi benefici anche nel momento del parto. Si riducono infatti le percentuali di cesarei effettuati e diminuisce anche il tempo del travaglio in maniera considerevole. In Trentino la doula è una figura professionale sempre più richiesta tanto che è stata aperta una scuola specifica di formazione nel 2015.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Bellezza e Benessere · Gravidanza

Commenti

  • Io la vorrei,ma in Sardegna è una figura che non esiste o non si conosce

    Stefano Mary Jò Stefano Mary Jò 5 agosto 2016 13:59 Rispondi
  • In Calabria meno. Ho cercato quando era incita e non li ho trovati. Peccato.

    Ju-Lang Duran Ju-Lang Duran 5 agosto 2016 14:29 Rispondi
  • Esiste l’ostetrica!!!!!!!!!!

    Sara Trottini Sara Trottini 5 agosto 2016 14:41 Rispondi
    • Non é la stessa cosa. C’é scritto nell’articolo.

      Alessandra Paola Carbone Alessandra Paola Carbone 5 agosto 2016 16:56 Rispondi
    • Alessandra Paola Carbone Io penso che vi dovete andare a leggere il nostro profilo professionale!!!!!!!!!!!

      Sara Trottini Sara Trottini 5 agosto 2016 17:14 Rispondi
    • Non ha nessuna competenze medica la doula credo. Solo sostegno psicologico e probabilmente spirituale. Credo che le nostre brave ostetriche possano fare anche di meglio con tutte le competenze del caso….

      Stella Meneghini Parigi Stella Meneghini Parigi 5 agosto 2016 18:02 Rispondi
    • Ci sono ostetriche e ostetriche.. alcune rispettano ed entrano in empatia.. Altre trattano male e fanno sentire le donne incapaci nel momento più importante .. non è la.qualifica che fa la.differenza ma la persona. . La doula non può comunque sostituirsi all’ostetrica ma può aiutare e assistere la donna in un modo diverso permettendo alle ostetriche oggi sobbarcate di lavoro di lavorare meglio e concentrarsi dove.è. quando serve.. la mia ostetrica è stata più che una doula.. purtroppo la maggior parte delle donne non hanno avuto la mia stessa fortuna! Chiudere le porte in faccia alla libera scelta di una donna di volere un’altra donna che non sia una sconosciuta al suo fianco in un momento così importante significa non capire e accettare le sue necessità. . Con rispetto

      Eva Ewa Eva Ewa 6 agosto 2016 12:00 Rispondi
  • Io la vorrei…sempre se in campania precisamente a Napoli c’è

    Giuseppe Liccardi Amalia Verde Giuseppe Liccardi Amalia Verde 5 agosto 2016 14:47 Rispondi
  • Ma scusate e le ostetriche?

    Raffy Giòh Raffy Giòh 5 agosto 2016 14:56 Rispondi
  • Scusate ma precisamente Cos è la doula? Io non l ho mai sentita. . (Liguria)

    Silviamameli Parravicini Silviamameli Parravicini 5 agosto 2016 15:27 Rispondi
    • C’è molta confusione in merito: la doula, è una persona che funge da supporto psicologico alle future mamme e “allena” la comunità (parenti, amiche e persone vicine alla futura mamma) in modo che, una volta arrivato il bimbo, la futura mamma sia meno vittima di solitudine, o viva momenti in cui non sappia cosa fare. L’ostetrica invece agisce a livello assistenziale dal punto di vista delle problematiche medico-sanitarie.
      http://www.maternita.it/cose-una-doula.html

      maternita.it maternita.it 5 agosto 2016 16:03 Rispondi
      • Penso che sia opportuno che andiate a studiare il profilo professionale dell’ostetrica prima di scrivere cose non veritiere… (d.m. 740/94). Imparereste anzitutto che l’ultima cosa di cui può occuparsi l’ostetrica sono le “problematiche medico-sanitarie”. Denuncerò la cosa all’Albo e alle Autorità competenti!!!!

        sgem@tiscali.it' Simona 28 gennaio 2017 14:04 Rispondi
    • Ah ok grazie 😉

      Silviamameli Parravicini Silviamameli Parravicini 5 agosto 2016 16:06 Rispondi
    • Io penso che vi dovete andare a leggere il nostro profilo professionale!!!!!!!!!!!

      Sara Trottini Sara Trottini 5 agosto 2016 17:13 Rispondi
    • Anche io ne avrei tanto voluto una ma soprattutto le xsone a me vicino ne avrebbero avuto più bisogno!

      Giu Ro Giu Ro 5 agosto 2016 18:24 Rispondi
  • Penso che l’ostretica sia diversa dalla doula

    Rosa Tramontano Rosa Tramontano 5 agosto 2016 15:29 Rispondi
  • Magari!!!

    Alba Zambito Alba Zambito 5 agosto 2016 15:53 Rispondi
  • Mi sento di precisare che la figura professionale e sanitaria che fa quanto descritto e molto molto altro già c’è ed è l’ostetrica. Il suo profilo professionale è delineato dal decreto ministeriale 740 del 1994.

    iry-g93@hotmail.it' Irene 5 agosto 2016 16:07 Rispondi
  • No. Preferisco stare da sola piuttosto che con una sconosciuta che deve sapere tutti i fatti miei

    Giada Passerini Giada Passerini 5 agosto 2016 17:49 Rispondi
  • Sì mi ci mancherebbe proprio…
    Un altra persona da mandare a fan….!!!! No no per carità?

    Stella Meneghini Parigi Stella Meneghini Parigi 5 agosto 2016 18:00 Rispondi
    • La doula cerca di non farsi mandare a fanculo…. ma di mettere a proprio agio la mamma 😉

      Roberta Leonarduzzi Roberta Leonarduzzi 8 agosto 2016 17:28 Rispondi
    • Sì lo immagino ma sono insofferente con gli estranei spesso. Quindi preferirei completamente sola se potessi

      Stella Meneghini Parigi Stella Meneghini Parigi 8 agosto 2016 18:09 Rispondi
  • Io abito a Bolzano e forse ce n’è una e non lavora neanche sempre….quindi non si trovano….ennesimo articolo bufala

    Mo Ni Ca Elle Mo Ni Ca Elle 5 agosto 2016 18:13 Rispondi
    • Ci siamo appena formate in 13 di cui 2 si occuperanno della provincia di Bolzano .. cerca OnDoula qui su fb

      Eva Ewa Eva Ewa 6 agosto 2016 11:56 Rispondi
  • La doula non è una figura professionale. La figura professionale a cui le donne si rivolgono in tutta Europa e a cui le donne italiane si dovrebbero rivolgere durante il loro percorso di vita (menarca, gravidanza, parto, post parto, puerperio, menopausa) è l’ostetrica, la quale non fa un corso di formazione di qualche settimana o mese ma possiede una laurea abilitante come professionista sanitaria della salute.

    gchiara.maniscalco@gmail.com' chiara 5 agosto 2016 18:58 Rispondi
  • No e’ un’estranea …

    Chiara Diego Chiara Diego 5 agosto 2016 20:17 Rispondi
  • Ci vorrebbe eccome dappertutto sopratutto per istruire i parenti!!!!!!!!

    Bibi Bibi Bibi Bibi 5 agosto 2016 20:42 Rispondi
  • Vergogna! Il DM 740 del 94 chiarisce in maniera inequivocabile che questi (e altri) sono compiti dell’OSTETRICA, che ha una LAUREA per questo!

    dancer1985@hotmail.it' Francesca 5 agosto 2016 21:18 Rispondi
  • io ho partorito da 12 gg e sono sola come un cane. ……avendo mia madre a 5 minuti e altre persone….lasciamo perdere. …..va……e brutto avere bisogno

    Martina Gianluca Gioele Martina Gianluca Gioele 5 agosto 2016 21:39 Rispondi
    • Ciao, il primo periodo è bellissimo, ma davvero molto difficile…io piangevo ogni 10 minuti però il tuo piccolo o la tua piccola ti daranno la forza vedrai. Degli altri fregatene, non sai quanti rapporti di amicizia e parentela o tagliato, ma allo stesso tempo ne ho ritrovati di inaspettati. In bocca al lupo! Un abbraccio

      Marzia Lacivita Marzia Lacivita 5 agosto 2016 23:11 Rispondi
    • ankio mi è scaturito un pianto specialmente quando sono sola
      …e vero e bellissimo però non mi aspettavo così tanta solitudine. …quando io x gli altri ho dato la vita

      Martina Gianluca Gioele Martina Gianluca Gioele 5 agosto 2016 23:13 Rispondi
    • Non è brutto.. è normale.naturale e fisiologico avere bisogno.. e pretendere aiuto! Anche io ce.lho fatta da sola ma un aiuto, una presenza può rendere tutto più piacevole.. un momento che è tanto faticoso e.magico al.contempo .. merita di essere vissuto nella sua magia..

      Eva Ewa Eva Ewa 6 agosto 2016 12:03 Rispondi
    • ecco Eva infatt io vorrei magari una compagnia

      Martina Gianluca Gioele Martina Gianluca Gioele 6 agosto 2016 13:04 Rispondi
  • Cuanta historia

    Ines Pacheco Ines Pacheco 6 agosto 2016 13:20 Rispondi
  • La doula è di supporto anche in caso di parto cesareo ?

    Elisa Garfagna Elisa Garfagna 6 agosto 2016 22:16 Rispondi
  • Dove la trovo in Lombardia?

    Annie Liza Farella Annie Liza Farella 6 agosto 2016 23:18 Rispondi
  • La doula non è un’ostetrica. Sostenere la donna durante il travaglio/ parto è una competenza ostetrica. L’ostetrica ha fatto studi, che sono diversi da corsi durati per qualche settimana. Ben venga la doula per aiutare la donna nelle faccende domestiche e nella praticità quotidiana. Ad esempio, sorvegliare il bimbo, lasciando alla mamma il tempo di una doccia rilassante…Per tutto il resto, se la doula vuole sostenere la donna nella gravidanza, nel Travaglio, nel parto e nel puerperio deve obbligatoriamente frequentare e terminare, sostenendo esami e praticando un lungo tirocinio,il corso di laurea diventando un’ostetrica …

    Mafi7274@hotmail.it' Marta 28 gennaio 2017 14:19 Rispondi
  • Questo è abusivismo professionale. E’ l’ostetriche che segue la donna e la coppia in gravidanza, in travaglio e nel puerperio, sia dal punto di vista prettamente assistenziale che da quello emotivo. La figura dell’ostetrica in Italia è calpestata e sopraffatta da tutto e da tutti. Che tristezza!

    elisabetta.concolato@gmail.com' Elisabetta 28 gennaio 2017 15:20 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *