Gravidanza: come scegliere lo yogurt migliore

Scritto da
gravidanza come scegliere lo yogurt migliore

Lo yogurt è uno degli alimenti più graditi e consumati da grandi e piccini. Ideale a colazione, come spuntino o come dopo pasto, è ottimo come fonte di calcio, vitamine e proteine. Ne esistono di tantissimi tipi: intero, magro, naturale, alla frutta e così via. Ma attenzione: non tutti gli yogurt sono uguali

Dieta in gravidanza: come scegliere lo yogurt migliore

Ecco qualche piccolo consiglio per scegliere lo yogurt migliore e imparare a leggere al meglio la tabella degli ingredienti (più corta è, meglio è!)

  1. Controllare che lo yogurt non contenga zuccheri aggiunti. Porre particolare attenzione all’eventuale presenza di fruttosio, sciroppo di glucosio o destrosio.
  2. Assicurarsi che sull’etichetta ci sia la dicitura “presenza di fermenti lattici vivi e attivi”, come ad esempio: Lactobacillus bulgaricus, Streptococcus thermophilus o Bifidobacterium bifidum.
  3. Tra yogurt al naturale e alla frutta, la maggior parte delle persone scelgono il secondo tipo. Ma gli yogurt alla frutta spesso contengono più zucchero, più aromi e meno fermenti lattici rispetto a quelli bianchi. Inoltre, nella maggior parte dei casi la percentuale di frutta presente è davvero molto bassa. Allora, se si preferisce un gusto in particolare, è buona abitudine acquistare dello yogurt bianco a cui aggiungere sul momento pezzetti di frutta di stagione. Lo stesso discorso vale per gli altri vari gusti non fruttati, come cioccolato, miele o caffè.
  4. Un’ottima alternativa ai classici yogurt è lo yogurt greco, che è quasi privo di lattosio e quindi consigliato anche a chi soffre di tolleranze o allergie.
  5. Come per qualsiasi altro alimento, è preferibile scegliere yogurt biologico o acquistare direttamente nelle aziende agricole.

E se volete essere sicuri al 100% di gustare uno yogurt di qualità, perché non provare a farlo da voi? Esistono apposite macchine, e bastano davvero pochi ingredienti: latte biologico e fermenti lattici (oppure un vasetto di yogurt già pronto) e via nella yogurtiera!

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Alimentazione · Gravidanza

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *