6 consigli per dormire bene in gravidanza

Scritto da
consigli-per-dormire-bene-in-gravidanza

I nove mesi di gravidanza possono essere bellissimi e complicati insieme, ricchi di sorprese e grandi emozioni. L’incubo che le donne in dolce attesa devono affrontare durante il loro cammino da future mamme riguarda il sonno.

Si, dormire in gravidanza può diventare un problema anche se prima di restare incinta non si è mai sofferto di insonnia.

Dormire bene in gravidanza: perché è il sogno di tutte

Le donne in dolce attesa si ritrovano sommerse da un vortice di emozioni che scombussola mente e organismo. Capita, infatti, che durante il primo trimestre la donna abbia voglia di dormire in qualsiasi momento della giornata. Approfitta di ogni possibilità per schiacciare un pisolino, che si tramuta in una vera e propria dormita di ore.

Le cose cambiano superato il primo trimestre. La futura mamma potrebbe soffrire d’insonnia e rimpiangere le dolci pennichelle dei bei tempi.

Chi non soffre di disturbi d’insonnia si scontra con il sonno per diversi motivi: i dolori alle gambe e i crampi, la difficoltà nel trovare una posizione corretta, l’azione degli ormoni e del progesterone in aumento ma anche il desiderio di andare sempre in bagno per urinare. Sono tante e diverse le cause che possono ostacolare l’incontro con Morfeo.

E allora come può una mamma riposarsi e arrivare pronta alla mattina successiva? Vediamo insieme alcuni rimedi per dormire in gravidanza.

Consigli per dormire bene in gravidanza

 

Una pausa dal caffè. La caffeina è eccitante e assumerla in gravidanza, oltre a non essere consigliato, può generare l’insonnia. Per questo è bene evitare di prendere il caffè.

dormire-bene-in-gravidanza-evitare-caffe

SOS integratori alimentari. Se si soffre di crampi alle gambe che impediscono di dormire bene è bene richiedere al ginecologo di assumere il magnesio come integratore alimentare. Per curare i crampi va bene anche un bagno caldo prima di andare a dormire.

 

Attenzione all’alimentazione. Se la futura mamma soffre di digestione lenta o di reflusso gastrico, per dormire bene in gravidanza bisogna stare attenti all’alimentazione. Alcuni cibi, infatti, possono risultare acidi e far venire quel fastidioso mal di stomaco causa dell’insonnia.

dormire bene in gravidanza attenzione all'alimentazione

Training autogeno e Yoga contro l’ansia. Stress e ansia per il parto possono ostacolare il sonno. Per questo, sia al corso pre parto sia in tante località in Italia si organizzano corsi di Yoga e/o training autogeno. La mamma potrà imparare a scacciare via i pensieri negativi e rilassare corpo e mente.

dormire-bene-in-gravidanza-yoga

Gestione del tempo e degli orari. Per dormire bene in gravidanza si deve imparare a essere metodiche. Controllare gli orari, soprattutto la sera, è un buon metodo per aiutare l’organismo a entrare all’interno di un sistema ben scandito con ritmi regolari del tempo.  Ad esempio, andare a letto alla stessa ora ogni giorno può aiutare a non soffrire di insonnia.

dormire-bene-in-gravidanza-gestire-gli-orari

Si alle pennichelle diurne. Se si è provato di tutto per cercare di dormire ma i movimenti del bambino, il nervosismo della gestazione, gli ormoni e la stanchezza accumulata della giornata non consentono un sonno costante, c’è un’unica possibilità: cercare di dormire più possibile durante il giorno. Dopo pranzo dopo aver digerito è il momento ideale. Riposare, invece, alle 19 di sera non è consigliato perché rende instabile l’organismo. Si anche ai riposini della mattina: in qualche modo si deve recuperare il sonno perso.

Dormire bene in gravidanza non è un passaggio automatico. La futura mamma deve imparare a conoscere il suo corpo e a trovare il rimedio naturale che l’aiuti a vivere meglio il momento di andare a letto.

dormire-bene-in-gravidanza-pennichelle-diurne

Il nostro consiglio è quello di sperimentare la soluzione più adatta tra queste indicate. Incrociamo le dita per augurare alle donne in dolce attesa una notte ricca di riposo e augura a tutte sogni d’oro!

 

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Guide e Tutorial

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *