Bimbi nati il 29 febbraio, i costumini da rana di un ospedale

Scritto da
infermiera-dona-il-fegato-al-suo-piccolo-paziente
silvia.migl@peppereppe.com'

Una simpatica iniziativa è stata presa in un ospedale statunitense, l’Osceola Regional Medical Center, che si trova nello stato della Florida.



I 5 bambini nati lo scorso 29 febbraio, sono stati vestiti con dei costumi da “rana” realizzati in lana di colore verde. La foto dei neonati è stata anche pubblicata sui social.

“Il giorno del salto”

Una tradizione delle nazioni di lingua anglosassone chiama il 29 febbraio il “giorno del salto”, in inglese “leap day”, perché cade ogni 4 anni.

Le probabilità di nascita in questo giorno speciale sono pochissime, una ogni 1.461 nati. Così il personale della clinica americana si è inventato un modo nuovo per festeggiare i bambini, con dei costumi fatti a maglia a forma di rana.

Oltre alla fotografia che ritrae i cinque neonati nelle loro culle, su Facebook sono state anche riportate le parole degli infermieri e del personale del reparto maternità che si sono detti pieni di gioia per i piccoli nati il 29 febbraio che assomigliavano in tutto e per tutto a delle ranocchiette.

Le curiosità intorno al 29 febbraio

Questo giorno viene ricordato anche per alcune curiosità, come i club per bisestili, che esistono in molte nazioni come la Spagna. Il club spagnolo conta oltre 2mila soci, ed uno dei suoi fondatori, Josè Manuel Ubarrechena ha scritto una canzone dedicata ai soci che dice: “vorrei essere bisestile tutta la vita perché quando avrò compiuto cent’anni sarò comunque un bambino”.

Un’altra curiosità è quella che appartiene ad una città texana, Anthony, nella quale con cadenza quadriennale, viene organizzato il “LeapFestival” che vede la presenza di uomini e donne nati il 29 febbraio, che provengono da ogni parte degli Stati Uniti.

Quando festeggiano il compleanno i nati il 29 febbraio

Festeggiare il compleanno di un bambino nato il 29 febbraio è un vero e proprio dilemma, ma nel mondo una regola vera e propria non esiste, per cui i festeggiamenti si dividono quasi esattamente tra anticipo e posticipo, con chi vuole dare importanza al mese di nascita che festeggia il 28 febbraio, mentre altri, che non vogliono “sfidare la sorte” festeggiando in anticipo, optano per il 1° marzo.

I problemi burocratici

I nati il 29 febbraio si trovano di fronte non soltanto il problema di quando festeggiare il proprio compleanno, ma anche dei problemi burocratici, con ripercussioni anche sui documenti legali.

Anche uno dei social network più famosi, Facebook, non permette di inserire questa data di nascita quando l’utente compila l’iscrizione.

In alcuni casi ci sono problemi anche con i documenti di riconoscimento, ai quali si è cercato di porre rimedio con una regola che semplifica il rinnovo od il rilascio dando la possibilità di slittare al giorno successivo.

Per le persone nate il 29 febbraio la validità della carta d’identità è allungata a 14 anni rispetto ai 10 di uso comune.

Categorie dell'articolo:
Curiosità

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.