Il probiotico contro le coliche dei bebè

Scritto da
probiotico coliche neonato
chiara.gera@algorithmedia.com'

Le mamme di tutto il mondo posso tirare un sospiro di sollievo: finalmente all’orizzonte si apre una possibile soluzione per evitare le notti in bianco con il cuore spezzato per il pianto dei loro cuccioli, infastiditi dalle coliche.

Contro le coliche del neonato, un probiotico

Si chiama Lactobacillus reuteri DSM17938 ed è un probiotico, a quanto pare, in grado di attenuare le coliche gassose tipiche dei neonati allattati al seno.

A dare la buona notizia è la rivista PediatricsPediatrics. Una ricerca, infatti dimostrerebbe come ai bambini a cui viene somministrato questo probiotico durante una colica smettano prima di piangere e di agitarsi. Ciò significa che il fastidio gastrointestinale in qualche modo viene sedato dall’azione del probiotico.

Lo studio è condotto al Murdoch Children’s Research Institute di Melbourne dove ad un campione di bambini per 21 giorni, durante le coliche gassose, è stato somministrato il Lactobacillus reuteri DSM17938. Ad un altro campione di neonati, affetti dallo stesso disturbo, è stato somministrato invece un placebo. I risultati parlano chiaro: il gruppo che ha assunto il probiotico ha manifestato meno agitazione e pianto più contenuto durante le coliche.

Il probiotico, alleato sconosciuto dell’intestino

La pubblicità ci presenta i probiotici come degli omini microscopici che, una volta ingeriti, lavorano nel nostro intestino. Ma che cosa sono in realtà i probiotici?

Sono fermenti lattici, ovvero organismi viventi – anche se non come i sopraccitati omini – che garantiscono l’equilibrio della flora intestinale.

Lo dice la stessa etimologia greca del nome: pro bios, per la vita. Il beneficio dell’assunzione di probiotici non si estingue con la loro funzione di “ricolonizzatori” del nostro intestino, bensì contribuiscono anche a controllare numerose allergie, a fortificare il sistema immunitario e a combattere il sovrappeso con una conseguente ricaduta positiva più generale che riguarda il benessere psicofisico.

Valerie Sung, autrice della ricerca sul Lactobacillus reuteri DSM17938, raccomanda caldamente di utilizzare questo probiotico specifico nei lattanti.

Resta comunque importante confrontarsi con il proprio pediatra e soprattutto non attribuire, senza i dovuti approfondimenti, ogni pianto del neonato alle coliche gassose.

Categorie dell'articolo:
News e Gossip

Commenti

Rispondi a Elisa Disetti Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *