Lynlee, la bimba nata due volte per sconfiggere un cancro

Scritto da
lynlee-bambina-nata-due-volte-per-sconfiggere-il-cancro

Nessun eufemismo: Lynlee Hope Boemer è a tutti gli effetti una bambina nata due volte. La prima quando, a poche settimane di gestazione, è stata momentaneamente estratta dal grembo materno per l’asportazione di un tumore, e la seconda quando è venuta alla luce al termine della gravidanza.

Il calvario della famiglia Boemer per il cancro di Lynlee

Tutto iniziò con un normale controllo di routine che Margaret, la mamma di Lynlee, effettuò alla 16/ma settimana. L’ecografia rivelò la presenza di un tumore, il teratoma saccocigeo, che in media colpisce prima della nascita un bambino ogni 35 mila. Diversamente da tanti altri casi, il tumore della piccola Lynlee richiese un’asportazione immediata, ben prima della nascita, per via delle dimensioni che già alla 23/ma settimana cominciarono a mettere seriamente a rischio la vita del feto. Così, rifiutata l’opzione dell’aborto, Margaret decise di sottoporre se stessa e la sua bambina a un delicato intervento chirurgico. Dopo appena 23 settimane e 5 giorni di gravidanza, Lynlee venne quindi estratta dal grembo materno per rimuovere la massa tumorale e poi ricollocata nell’utero della madre per crescere in salute fino al giorno della sua seconda nascita.

Il lieto fine per Lynlee e la sua mamma

Venuta al mondo il 6 giugno scorso, ad appena 8 giorni di vita, la piccola Lynlee è stata sottoposta a un secondo intervento per rimuovere i frammenti di tumore che i medici non erano riusciti ad asportare durante la prima operazione. Dopo alcune settimane in terapia intensiva, la piccolina ha lasciato l’ospedale per andare a casa e vivere la vita di una normale bambina di pochi mesi. Un vero miracolo, insomma!

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Notizie dal mondo · Salute del bambino

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *