L’ingrediente segreto di Kim Kardashian?

Scritto da

La sua è stata la gravidanza più social dell’anno: dopo la nascita della primogenita North, avuta dal marito Kanye West, Kim Kardashian ha annunciato a tutto il mondo l’arrivo di un nuovo membro della potente famiglia direttamente dalla tastiera del suo smartphone.

Ci siamo appassionate alle foto del suo pancino che cresceva, fino a dare vita dolci rotondità sempre sfoggiate con esuberanza sui red carpet di tutto il mondo.

Ci siamo domandate se la bella erede della dinastia Kardashian avrebbe ceduto – come tanti sostenevano – alla tentazione di chiamare il secondo figlio South.

Abbiamo ricevuto da Twitter la notizia dell’avvenuto parto e, dopo poco, la comunicazione che il nuovo arrivato si sarebbe chiamato Saint.

Poteva mai la bella Kim spegnere le comunicazioni con i suoi milioni di fan, o quantomeno lasciar affievolire il tono di voce sempre sorprendente e dirompente della sua comunicazione sui social network?

Niente affatto: poche ore fa il mondo ha ricevuto un nuovo, strabiliante, tweet dalla sua beniamina.

Un’immagine di un barattolo pieno di strane pillole scure. A ben guardare, il barattolo ha un’etichetta che recita: “Kim Your Amazing Placenta”.

Sì, avete letto bene: il barattolo formato maxi contiene la placenta di Kim Kardashian liofilizzata e pronta all’uso.

Non stupitevi, Kim aveva già ingerito la sua placenta dopo la prima figlia, e ha deciso di replicare l’esperienza.

I benefici? Secondo la celebrity la placenta, ricca di ferro e vitamine, la aiuta sensibilmente a fare il pieno di energia, a ritrovare in fretta la forma ed a contrastare la comparsa del “baby blue”.

In effetti a ben guardare le immagini, neanche a dirlo pubblicate a ritmi forsennati dalla neo mamma sui siti web e sui social network, Kim appare in splendida forma.

Merito della placenta?

Condividi il post:

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Mamme vip

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *