Bonus nido 2017: cosa spetta alle mamme?

Scritto da
bonus-nido-2017-premio-mamma-domani-bonus-mamme

La bozza della Legge di Stabilità del 2017, messa a punto dal Governo Renzi e che è composta da 122 articoli, prevede, tra le altre misure, anche incentivi speciali in favore di neonati e neomamme.

Bonus nido 2017: di cosa si tratta?

La bozza di manovra, in particolare, ha stabilito lo stanziamento di un bonus nido per tutti i neonati, pari a 1000 euro annui spendibili nelle scuole per l’infanzia. I genitori possono fruire di questo assegno fino al terzo anno di vita del proprio figlio, indipendentemente dal reddito.

In arrivo “Premio Mamma Domani”, il bonus del settimo mese

In secondo luogo la legge di Bilancio ha introdotto il cosiddetto premio mamma domani, che consiste nell’erogazione una tantum, in corrispondenza del settimo mese di gravidanza, di un bonus pari a 800 euro.

I fondi erogati dalla Legge di Stabilità 2017

I fondi messi a disposizione dal Governo per il triennio 2017-2020 saranno distribuiti come segue:

1 – milioni di euro per il 2017

2 – 250 milioni di euro per il 2018

3 – 300 milioni di euro per il 2019

4 – 330 milioni di euro per il 2020

Confermato anche il bonus bebè 2017

Oltre alle novità di cui si è parlato, la bozza di manovra anche confermato il bonus bebè, il quale prevede lo stanziamento di 80 euro mensili (per un totale di 960 euro annui) in favore dei bambini che sono nati o che sono stati adottati tra il primo gennaio 2015 e il 31 dicembre del 2017.

Proposta di un congedo di paternità di 15 giorni

Il Presidente dell’Inps Tito Boeri ha proposto per i neopapà lavoratori un congedo pari a 15 giorni nel primo mese di nascita del figlio.

Questo provvedimento, qualora fosse attuato, sarebbe un importante passo per la parità dei ruoli genitoriali. 

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Mamme e lavoro

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *