iBattiti: l’app per ascoltare il cuoricino del piccolo dal pancione

Scritto da
iBattiti

Chiedetelo a tutte le mamme, e tutte vi daranno la stessa risposta. Qual è stata la prima grande emozione da mamma? Senza dubbio quella di sentire i battiti del piccolo durate la prima ecografia: il cuoricino del bambino che corre veloce è una scarica di adrenalina e di commozione connessa con la prima vera comunicazione tra mamma e figlio. Ecografia dopo ecografia, sentire i battiti del cuore del bambino è sempre un’emozione grande, una testimonianza meravigliosa della sua presenza dentro il corpo della mamma.

iBattiti: la app per ascoltare il cuoricino del bebè

A tal proposito, recentemente è stata lanciata sul mercato un’applicazione per iPhone dal nome iBattiti, che consente di ascoltare il battito del cuore del piccolo, oltre che i suoi movimenti ed i singhiozzi, direttamente dal proprio smarthpone.

Nel 2015, grazie ai progressi della tecnologia ed alla lungimiranza degli sviluppatori, il passo avanti è, almeno per le mamme, davvero epocale. Un’applicazione responsabile e sostenibile, sviluppata per rispettare a tutto tondo la salute della mamma e del bambino.

L’app, infatti, è stata progettata per funzionare anche senza connessione ad internet, impostando la modalità aereo, per non esporre il pancione della mamma ed il feto all’interno a raggi di alcun tipo.

Il funzionamento di iBattiti

Come funziona iBattiti? Avvicinando il telefono al pancione in una precisa posizione che lo smartphone segnalerà all’utente, sarà possibile ascoltare i suoni che arrivano dall’interno sia in vivavoce che in cuffia, per un’esperienza ancora più immersiva ed emozionante.

Nell’epoca dello sharing, poi, non poteva mancare la possibilità di registrare i suoni, per conservarli o condividerli via mail o sui social.

L’app, disponibile sullo store online di Apple, è acquistabile ad un costo di pochi euro. Fatevi avanti mamme e papà: da oggi non dovrete più aspettare l’appuntamento dal ginecologo per ascoltare la voce del vostro bambino.

Condividi il post:

Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
App e Videogame

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *