Difetti visivi dei bimbi: sbagliano i genitori?

Scritto da
Bambini e disturbi visivi gli errori dei genitori

Se vi chiedessero a bruciapelo a quale età va fatta la prima visita oculistica, cosa rispondereste? Pensateci e confrontate la vostra opinione con quella di un campione di 1000 genitori, in cui solo l’11% degli intervistati ritiene (giustamente) che vada fatta entro i tre anni di vita, il 25% quando il bambino ha imparato a leggere e ben il 62% ritiene prescrittibili gli occhiali solo dalla prima elementare in poi.

Difetti visivi dei bambini: la colpa è dei genitori?

Dati significativi su come buona parte dei genitori italiani non siano propriamente “sul pezzo” in materia di difetti visivi dei bambini. Troppo esigua è, infatti, la percentuale dei genitori che sottopone nei tempi giusti (entro 3 anni) i bambini alla prima visita oculistica.

Non migliore è il comportamento nei confronti di altri problemi oculistici: in caso di secrezioni, un genitore su tre ricorre all’acido borico o agli impacchi di acqua e camomilla, rimedi fai da te non sempre efficaci, mentre uno su cinque confida nel tempo il raddrizzamento di un occhio storto.

Questi sono i risultati emersi dall’indagine dell’Osservatorio Nazionale sulla Salute dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Paidòss) e che lasciano abbastanza perplessi; infatti, intervenire per tempo e prevenire sono due azioni fondamentali per permettere il corretto sviluppo della vista dei bambini.

Quando andare dall’oculista per i difetti visivi dei nostri bimbi?

Quindi, quando e come dovremmo recarci dall’oculista? Innanzitutto quando il bambino strizza in continuazione gli occhi o usa altri metodi per migliorare la messa a fuoco dell’immagine (ad esempio si avvicina troppo al foglio o alla televisione, cerca di leggere con la testa inclinata), così come non appena – da fotografie o da un’osservazione attenta – ci accorgiamo che gli occhi sono storti.

Naturalmente, qualora ci siano in famiglia dei difetti visivi, la visita oculistica è consigliabile anche in assenza di palesi sintomi, come quelli appena elencati. In ogni caso, comunque, è caldamente consigliato che la prima visita oculistica vada fatta entro i tre anni, al più tardi entro l’ingresso alla scuola primaria.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Salute del bambino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *