Affrontare e superare i Sensi di Colpa da Mamme

Scritto da

Nel momento in cui diventiamo mamme, bisogna fare i conti con i sensi di colpa. Ogni volta che sgridiamo un bambino in maniera eccessiva, che non riusciamo a mantenere una promessa o ogni volta che non ci fermiamo ad ascoltarlo, si ha la sensazione di non aver fatto abbastanza, di non essere state in quel frangente delle buone madri e il senso di colpa provato a volte è veramente tanto.

Come affrontare i sensi di colpa da mamme

Come gestire le emozioni e affrontare i sensi di colpa per uscirne indenni? Esiste qualche piccolo accorgimento da mettere costantemente in pratica ogni giorno per evitare di sentire un senso di inadeguatezza sicuramente non benefico né per la mamma né per il bambino.

Per prima cosa è necessario comprendere che si tratta di un’emozione. Ogni emozione veicola quindi un messaggio che è necessario ascoltare per metterci in contatto diretto con la parte più profonda di noi stesse.

Il segreto sta nel volersi bene anche da mamme

Ci si sente in colpa verso qualcuno quando si ha l’impressione di non aver fatto abbastanza. Bisogna sapersi perdonare e volersi bene comunque. Avremmo potuto far meglio ma  si può recuperare alla prossima occasione. Accettare quello che è accaduto come un semplice dato di fatto restituisce serenità e di conseguenza anche il bambino riuscirà a percepire il vostro stato d’animo rilassato. Autopunirsi e colpevolizzarsi non serve a niente se non a fare del male a se stessi.

Iniziate a liberarvi del pensiero di avere superpoteri da Wonder Woman. Non  sempre possibile fare tutto nel migliore dei modi e qualcosa sicuramente si sbaglia anche senza volerlo. I sensi di colpa spesso nascono paragonandosi agli altri. Tuttavia ognuno e diverso e nessuno ha le medesime esigenze né i modi di pensare di un altro individuo. Bisogna fare quello che si pensa sia giusto per noi e i nostri figli: questa è l’unica cosa che conta davvero.

Tags dell'articolo:
· ·
Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *