Bonus mamma domani 2018: a chi spetta e come richiederlo

Scritto da
bonus mamma domani 2018

Il bonus elargito dal Governo con lo scopo di incentivare e promuovere le nascite, verrà dato alle neo mamme e alle future mamme anche nel 2018. Vediamo assieme quali sono dunque i requisiti necessari per richiedere il bonus mamma domani 2018, a chi è destinato e quando presentare la domanda.

Premio alla nascita: cos’è e a chi spetta

Il premio alla nascita, chiamato anche bonus mamma domani, è stato introdotto a partire dal gennaio del 2017 e rimarrà valido per tutto il 2018. Si tratta di un assegno da 800 euro che viene dato da parte dell’Inps per la nascita di un bambino o per l’adozione di un minore. Viene rilasciato su domanda presentata dalla mamma che può essere inoltrata dopo l’inizio dell’ottavo mese di gestazione o alla nascita, affido o adozione del minore.
Ricapitolando il bonus può essere richiesto sia dalle future mamme che dalle mamme che rispondono a una delle seguenti caratteristiche:

  • hanno terminato il settimo mese di gestazione e sono entrate nell’ottavo
  • hanno già dato alla luce il bambino
  • hanno adottato un figlio minorenne sia mediante adozione nazionale che internazionale
  • hanno un bimbo in affidamento preadottivo.

Bonus mamma domani 2018: come richiederlo

Il bonus viene rilasciato in una soluzione unica pari a 800 euro. Per aver diritto a richiederlo bisogna avere la cittadinanza italiana, comunitaria oppure essere residenti in Italia. Tutte le donne che non hanno una cittadinanza comunitaria ma sono in possesso dello status di rifugiato politico o protezioni simili, hanno diritto a richiedere il premio alla nascita. Anche le donne in possesso del permesso di soggiorno UE possono richiedere il bonus così come quelle che sono in possesso di una carta di soggiorno destinata ai familiari.

La domanda può essere inoltrata solamente per via telematica mediante il sito dell’Inps previo accesso mediante PIN o preso il servizio offerto dai patronati. Può essere richiesto anche mediante il numero verde 803164 da telefono fisso o allo 06164164 da cellulare, attraverso il Contact Center Integrato.

La domanda deve essere presentata allegando il certificato del medico con la data presunta del parto o il certificato di nascita o adozione del bambino. La richiesta del bonus può essere inoltrata anche da quelle mamme che hanno superato i sette mesi di gestazione ma che purtroppo non sono riuscite a portare a termine la gestazione. In tal caso bisognerà allegare la certificazione medica di quanto è avvenuto.

Il bonus di 800 euro può essere elargito dall’Inps a chi ne faccia richiesta mediante bonifico depositato direttamente sul conto corrente postale o bancario, su una carta prepagata dotata di IBAN o depositato su un comune libretto postale.

Condividi il post:
Tags dell'articolo:
·
Categorie dell'articolo:
Gravidanza

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.