Vita di coppia: più sesso, meno disturbi alimentari!

Scritto da
vita di coppia il sesso riduce disturbi alimentari

Lo sapevate che il desiderio sessuale riduce anche il senso di fame? Grazie alla stimolazione dellossitocina è possibile dimagrire e prevenire anche i disturbi alimentari.

Il sesso produce l’ormone dell’amore

Tra i vari tipi di appetito, quello sessuale sarebbe molto utile per combattere la voglia di mangiare, e quindi per dimagrire e ridurre alcuni disturbi legati all’alimentazione in modo naturale. Questo perché durante il sesso produciamo l’ossitocina, l’ormone dell’amore,  che ci aiuta a diminuire l’appetito “sbagliato” che si manifesta con abbuffate e disturbi alimentari.

Un sondaggio effettuato presso l’Università di York, in Gran Bretagna, ha scoperto i benefici che il desiderio sessuale apporterebbe alla salute del nostro corpo. Il test è stato condotto su un’ampia percentuale della popolazione inglese a cui è stato esaminato il proprio Dna, più in particolare l’Oxtr, un recettore per l’ormone dell’amore, ovvero una molecola che si lega all’ossitocina per svolgere le sue funzioni.

Più ossitocina, meno obesità e disturbi alimentari

Dal test è risultato che le persone che possiedono l’Oxtr più attivo sono meno soggette ad abbuffate, disturbi alimentari e obesità in quanto ridurrebbe l’appetito ed è per questo che è importante anche il sesso in quanto aiuta a stimolare la produzione dell’ormone dell’amore. Assecondare quindi il nostro appetito sessuale significa, oltre a condurre una vita di coppia più appagante, anche ridurre il rischio sovrappeso, obesità e disturbi legati all’alimentazione.

Il sesso è un rimedio naturale per il nostro benessere

Insomma l’ossitocina svolge un ruolo davvero fondamentale per la nostra salute perché non solo regola la vita sessuale e la fame ma anche altri aspetti della nostra vita come lo stress, la resistenza al dolore, la ritenzione idrica e l’insonnia.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Alimentazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *