Virus Zika: nato il primo bimbo malato in Europa

Scritto da
Virus Zika nato il primo bimbo malato in Europa

Virus Zika: primo bimbo malato in Europa

Gli scienziati lo avevano previsto e l’OMS aveva ripetutamente lanciato l’allarme, ma nulla è valso per impedire quello che molti temevano. E’ di pochi giorni fa, infatti, la notizia che proprio in Europa e, più precisamente in Spagna, è nato il primo bimbo colpito dal virus Zika.

Virus Zika: l’allarme diventa mondiale

La madre del neonato aveva contratto la malattia durante un viaggio in America meridionale (la destinazione precisa non è stata resa nota) e i dottori del Vall d’Hebron University Hospital di Barcellona già a maggio avevano individuato delle anomalie nel feto, prospettandole la possibilità di interrompere la gravidanza. La donna, tuttavia, ha scelto di voler tenere il bambino e il 25 luglio 2016 il piccolo è venuto al mondo. I medici del reparto di neonatologia hanno confermato che il bebè è affetto da microcefalia, ma madre e figlio sono in condizioni generali buone.

Attualmente il sito del Ministero della Salute ha diffuso dei dati preoccupanti: solo in Spagna i casi d’infezione da virus Zika sono 190.

Categorie dell'articolo:
Notizie dal mondo · Salute del bambino

Commenti

  • Gioia che dio metà la sua benedizione su questa creatura

    Lilliana Lo Bue Lilliana Lo Bue 4 agosto 2016 18:21 Rispondi
  • Che sintomi h

    Giulia Cenani Giulia Cenani 4 agosto 2016 18:33 Rispondi
    • Avevano fatto un servizio alle iene questo inverno.

      Michaela Faulisi Michaela Faulisi 4 agosto 2016 18:43 Rispondi
    • Generalmente da una sintomatologia simil influenzale nelle donne in gravidanza per circa una settimana. Tempo fa si pensava che il vaccino contro la dengue fornisse protezione anche per zika ma così non è. La cosa che in molti consigliano sarebbe di contrarre la malattia prima dell gravidanza, alla pari della toxoplasmosi o del citomegalovirus X intenderci

      Martina Cainero Martina Cainero 5 agosto 2016 11:24 Rispondi
  • Perché dovete fare allarmismo e non dite che il virus è stato contratto durante un viaggio in America latina?!

    Susanna Recupero Susanna Recupero 4 agosto 2016 18:48 Rispondi
    • C’è scritto nell’articolo, non mi sembra allarmismo questo

      Fiore Rinaldi Fiore Rinaldi 4 agosto 2016 23:01 Rispondi
  • Ma percHe queste merdate di notizie

    Emanuela Spanu Emanuela Spanu 4 agosto 2016 18:59 Rispondi
  • Mi dispiace

    Sara Detti Sara Detti 4 agosto 2016 22:09 Rispondi
  • Dennise Leon Dennise Leon 4 agosto 2016 22:37 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *