Stasera si va dai nonni! Ritornare mamma e donna

Scritto da

Mamme sì, ma anche donne, mogli e amanti: quante dimensioni ha una donna?

Le mille sfaccettature della donna possono rischiare di essere messe in ombra dalla forza della maternità, che prende il sopravvento sulla complessa personalità femminile. Soprattutto nei primi periodi dopo la nascita fino ai primi anni di età, la mamma tende a stringere con il piccolo un rapporto esclusivo e molto stretto, quasi simbiotico, trascurando la propria dimensione di moglie o compagna e mettendo da parte complicità ed eros con il partner.

Essere mamma e donna non è un peccato, ma al contrario ci rende migliori. Lasciare che il piccolo dorma fuori casa ogni tanto, per ritagliarsi dei momenti intimi con il proprio compagno, è una scelta da vivere con naturalezza e senza sensi di colpa, soprattutto se il piccolo può essere lasciato ai nonni.

Prima di lasciare il piccolo alle cure dei vostri genitori, ecco qualche piccola regola da mettere in pratica per un distacco senza strappi.

1. Preparate il piccolo all’evento

Già da qualche giorno prima della vostra serata di libertà, iniziate a raccontare al bambino che avrà la possibilità di passare una serata divertente in compagnia dei nonni. Anticipargli la dinamica dell’evento lo aiuterà a prepararsi a dovere.

2. Non scappate di nascosto e chiarite la durata della vostra assenza

Potrà capitare che il bambino non accetti di buon grado la separazione. In qualsiasi caso, evitate di allontanarvi quando lui non vi vede, per non creare maggior shock emotivo e mettere a repentaglio il soggiorno dai nonni. Accertatevi anche che il piccolo comprenda quanto starete via e quando tornerete a prenderlo, per un distacco senza sorprese.

3. Le regole di mamma e papà

Si sa, i nonni tendono a viziare i nipoti, concedendo qualche strappo alla regola. Per carità, nessun  problema: l’importante è che le regole di base definite dai genitori rimangano valide: l’orario della nanna, il tempo davanti alla tv e l’alimentazione, sono temi da trattare con rigore, per non creare confusione nella percezione del bambino.

4. Il dolce ritorno

Sia che al vostro ritorno il piccolo vi accolga con un broncio che con il sorriso, dedicatevi a lui in maniera totale, per fargli sentire il vostro calore e la vostra presenza rassicurante.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Educazione/psicologia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *