Ricette a base di aglio: un potente antibiotico naturale

Scritto da

I benefici dell’aglio sono ormai noti da tempo: potente antibiotico naturale e anche un alleato prezioso per mantenere la nostra pressione sanguigna nei valori indicati dall’OMS. Molti però ancora non conoscono i benefici a lunga durata. Infatti, sembra che l’aglio rilasci le sue preziose sostanze nel tempo anche dopo 24 ore dalla sua ingestione. D’accordo, probabilmente nelle ore successive sarà bene non stare a stretto contatto con il prossimo, ma l’organismo ne trarrà un prezioso beneficio, soprattutto durante la gravidanza. Non solo, c’è anche un’affascinante teoria che dice che i sapori  provati dentro la pancia della mamma poi piaceranno al bambino anche una volta nato. Vediamo allora un paio di ricette a base d’aglio velocissime e salutari.

Aglio al forno

Questa è una ricetta davvero facilissima. Basta prendere dei bulbi d’aglio, tagliare la parte superiore, condire con un filo d’olio evo e del prezzemolo tritato finemente, per le più coraggiose un pizzico di peperoncino. Mettere in forno a 160 gradi per qualche minuto, fino a quando gli spicchi d’aglio saranno dorati e profumati. Ricco di antiossidanti, l’aglio è davvero il migliore amico della nostra salute. Dopo questo piatto, da abbinare magari a un primo leggero o a delle verdure cotte al vapore, è consigliabile bere molta acqua per potenziare l’effetto depurativo.

Melanzane al forno

Per questa ricetta occorrono due melanzane, aglio, olio extra vergine d’oliva, prezzemolo, peperoncino, un pizzico di sale, ma giusto un pizzico perché il sale durante la gravidanza va proprio centellinato. Tagliare le melanzane a fette spesse circa 2 cm e quadrettarne la superficie facendo dei tagli in verticale e orizzontale a reticolato sulla fetta. Condire con olio evo e aglio e prezzemolo tritati cercando di inserire bene il condimento tra gli interstizi creati. A piacere salare e aggiungere del peperoncino. Mettere al forno già caldo a 180 gradi e lasciare per circa 20 minuti, e comunque fino a quando le melanzane non saranno dorate e morbide.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Ricette

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *