Quali sono i benefici dello Yoga in gravidanza?

Scritto da
staff@maternita.it'

Molte donne nel periodo della gravidanza decidono di avvicinarsi allo yoga, disciplina orientale basata sulla fusione del corpo e della mente.
E’ consigliato durante la gravidanza per far entrare in perfetta sintonia la mamma con il feto, con le sue posizioni e il particolare modo di respirare accompagna le neo mamme al parto. Cerchiamo di capire quale armonia perfetta si crea tra madre e figlio.

Durante la gravidanza la donna subisce cambiamenti sia fisici che mentali, lo yoga aiuta ad affrontare in modo naturale questi cambiamenti e ad accettare particolari situazioni.
Sappiamo che una giusta respirazione è utile per affrontare la gravidanza e il momento del parto, in gravidanza bisogna evitare lo stress psico fisico, lo yoga con gli esercizi di respirazione aiuta a superare questi momenti così delicati, il rilassamento della psiche ha un effetto cullante sul feto, le donne in gravidanza subiscono con la crescita dell’utero la compressione del diaframma quindi problemi di respirazione che possono essere superati con alcuni esercizi di yoga.

Una delle fasi dello yoga è il Pranayama, durante il corso di Pranayama si impara a cambiare la lunghezza delle ispirazioni, delle espirazioni e a trattenere il respiro per lasciare i polmoni vuoti, ci troviamo di fronte a dei veri e propri esercizi spirituali. I corsi pre-parto sono basati proprio sulla respirazione, nella fase del travaglio e del parto la respirazione è fondamentale per superarli in modo sereno. Nei primi tre mesi di gravidanza si consiglia di praticare lo yoga prenatale, il secondo trimestre è il periodo migliore per avvicinarsi a questa disciplina, proprio per questo è chiamato il trimestre del benessere, la pancia cresce e spesso non permette di assumere delle posizioni corrette, spesso è per questo motivo che ci si concentra sulla respirazione, i benefici si faranno sentire dopo pochi esercizi. Il terzo trimestre è quello più difficile, si avvicina la data del parto, ma se sono stati eseguiti costantemente gli esercizi di respirazione e le posizioni giuste si arriva al travaglio e al parto serene e con gioia.
Lo yoga aiuta la donna ad arrivare con consapevolezza ad accettare i cambiamenti e a ritagliare una fetta di tempo della giornata per lei.

Lo yoga può essere fatto fin dal primo mese di gravidanza seguendo delle semplici regole, non esistono controindicazioni ma solo benefici, libera la gestante dallo stress interiore, tonifica la muscolatura interna del bacino, allevia i dolori alla schiena dovuti alla gravidanza. Le posizioni più usate durante la gravidanza sono: posizione dell’albero, rafforza le gambe e migliora la respirazione, posizione del mezzo loto, tonifica gli addominali e rinforza le pareti del perineo, posizione del piccione reale, previene dolori alla schiena.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Fitness

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *