La presa a pinzetta e lo sviluppo del neonato

Scritto da
presa a pinza neonato

La tecniche adoperate dai neonati per afferrare gli oggetti che li circondano, migliorano con il loro sviluppo fisico e psichico. Fra tutte le tecniche che adottano, sicuramente quella che li favorisce di più nella scoperta del mondo esterno è quella la presa a pinzetta, che viene effettuata stringendo le cose fra pollice e indice.

Con la presa a pinzetta il neonato scopre il mondo

Dal terzo mese di vita in poi, il bambino comincia a scoprire attraverso le sue mani e prova a prendere tutti gli oggetti che si trovano alla sua portata. Comincia adoperando tutte le dita ma in maniera maldestra che poco a poco andrà affinando. Dall’ottavo mese invece inizia a usare la tecnica della presa a pinzetta, formata con il pollice e l’indice. In questo modo riesce a trattenere anche le cose più minute: un grande traguardo per lui. Può sembrare una cosa trascurabile ma adoperare la tecnica della pinzetta è una tappa fondamentale per il suo sviluppo psicomotorio.

Lo sviluppo delle tecniche prensili hanno origini lontane. Già durante la ventesima settimana di gestazione, il feto può aprire e chiudere le mani all’interno del grembo materno. Da questo momento in poi nasce quello che si richiama riflesso prensile, che perdurerà anche nei primi mesi di vita extraeuterina. Infatti, se avviciniamo un dito alla mano del neonato, automaticamente la afferrerà stringendo con forza. Solo con il tempo imparerà a opporre il pollice all’indice per prendere le cose. Per apprendere a rilasciare le cose afferrate impiegherà un po’ più di tempo perché ancora non ha ben chiaro i meccanismi di causa effetto che regolano le sue dita.

Come stimolare lo sviluppo prensile con la tecnica della pinzetta

È possibile aiutare il bambino piccolo a stimolare la sua capacità di afferrare i piccoli oggetti usando il pollice e l’indice mettendogli davanti un piattino con all’interno pezzetti di cibo come patate lesse, mela, banane e alimenti simili. Ricordate di sorvegliarlo sempre mentre mangia per evitare qualsiasi tipo di problema.

Un altro modo per stimolare questa sua nuova conoscenza è quella di mettere a sua disposizione dei foglietti colorati che sicuramente inizierà a prendere con le dita senza che voi glie lo suggeriate in alcun modo.

Dal momento in cui il neonato inizia ad adoperare la presa a pinzetta, si aprono dinnanzi al bambino nuovi scenari. Ha la facoltà di esplorare i piccoli oggetti, portandoli più vicini al volto. I genitori e tutti coloro che si prendono cura di lui dovranno togliere dalla sua portata oggetti piccoli potenzialmente pericolosi come palline, mollette, viti e monete. Riuscendo a prenderli con estrema facilità potrebbe altrettanto facilmente inghiottirli e soffocarsi.

Categorie dell'articolo:
Cura del bambino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *