Nuovi importi per assegno di maternità e familiare!

Scritto da
assegno nucleo familiare e assegno maternità importi

Fra le misure economiche a sostegno delle famiglie, in Italia ci sono l’assegno nucleo familiare e l’assegno di maternità, due tipologie di sostegno che spettano a chi è in possesso di determinati requisiti e che hanno un importo variabile, che viene stabilito di anno in anno dall’INPS.

Assegno nucleo familiare: requisiti e importi per il 2016

L’assegno nucleo familiare (ANF) è una prestazione che spetta ai lavoratori dipendenti, domestici e ai titolari di pensione che fanno parte di un nucleo familiare formato da più persone e il cui reddito complessivo sia inferiore a determinate soglie.

L’importo che spetta viene stabilito di anno in anno dall’INPS che da’ comunicazione tramite una circolare. Per il 2016 ne è stata data comunicazione con la circolare n. 46 del 2 marzo: l’importo da corrispondere è pari a 141,30 euro nella misura intera e il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente è pari a Euro 8.555,99.

 Assegno di maternità: requisiti e importi per il 2016

L’assegno di maternità è invece una prestazione che i Comuni riconoscono alle madri che non hanno alcun reddito e che non hanno diritto ad alcun trattamento previdenziale e assistenziale (ad esempio la Naspi) per la nascita di ogni figlio (ovvero per l’ingresso di un bambino adottato o in affidamento). Se la donna riceve un trattamento inferiore alla soglia stabilita dall’assegno di maternità, le spetta la differenza.

Per ogni bambino nato, oppure adottato o affidato, nel periodo dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016, la donna ha diritto a un contributo di euro 338,89 per cinque mensilità (complessivamente 1.694,45 euro), come stabilito dalla circolare INPS numero 46 del 2016. Il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente è pari a euro 16.954,95.

La richiesta dell’assegno di maternità deve essere presentata al proprio Comune di residenza e deve essere corredata dell’attestazione ISEE.

Categorie dell'articolo:
Mamme e lavoro

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *