Nata sul ciglio della strada: la storia di Willow

Scritto da
nascere sul ciglio della strada: storia di Willow

Ci sono dei casi in cui il parto è talmente veloce che non si arriva nemmeno in ospedale. Questa è la storia di Jess e Todd e di come la loro bambina Willow sia nata sul ciglio della strada.

La storia di Willow, che aveva fretta di nascere

La piccola Willow ha deciso di nascere con un po’ d’anticipo sui tempi e mamma Jess e papà Todd non erano affatto pronti all’arrivo della bambina. Così, intorno alle 23:30, Jess ha cominciato ad avere delle forti e dolorose contrazioni e Todd si è avviato in tutta fretta verso l’ospedale di Pukekohe.

Quando la macchina è partita, il dolore di Jess è diventato insopportabile e dopo 30 secondi di viaggio Jess gli ha chiesto di fermarsi per scendere dall’auto.

Todd ha accostato sul ciglio della strada e le acque della donna si sono rotte. L’uomo ha immediatamente chiamato un’ambulanza.

Come nei migliori film!

 Al buio e sotto una pioggia battente la coppia si è dovuta dare da fare per far venire al mondo la bambina.

Pensavo che avrei dovuto togliermi la maglia e prendere la bambina in quel modo.” Ha dichiarato Todd.

“Sono stata sopraffatta da una sorta di istinto, avevo bisogno di far nascere la bambina. Non avevo idea di cosa stesse succedendo. Ero solo concentrata sul far nascere la piccola.” ha dichiarato mamma Jess.

L’ambulanza è arrivata alle 00:48 e alle 00:50 la piccola è nata.

“L’unica cosa che sai è che la tua bambina è lì ed è pazzesco. Abbiamo pensato che essendo nata sotto un albero, il nome Willow (salice) era davvero appropriato“. Ha detto Todd.

Jess e la piccola Willow sono state trasportate in ospedale, ma Jess è stata trasferita in fretta in una struttura più grande. 

Sfortunatamente avevo un’emorragia. Alla fine ho perso più di un litro di sangue e non ho espulso tutta la placenta, quindi sono stata operata. Non poter accudire la mia bambina è stata la cosa più dolorosa, perché lei era così piccola!

Per finire Todd ha raccontato che né amici né famigliari credevano alla storia della piccola Willow

Sono un tipo che scherza molto, le persone pensano che stia scherzando anche quando racconto la nostra storia.

Oggi mamma e bambina stanno bene, sono a casa e sono molto felici.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Travaglio e parto

Commenti

  • Io 4 mesi fa ho partorito in machina, per fortuna tutto bene.

    Anna Hrezdak Anna Hrezdak 14 agosto 2017 11:36 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *