Il miracolo di Emilia, la prematura più piccola del mondo

Scritto da
emilia-la-prematura-piu-piccola-del-mondo-compie-9-mesi
info@maternita.it'

La storia di Emilia Grabarczyk, con ogni probabilità la bambina più piccola che sia mai sopravvissuta con parto prematuro, è una di quelle storie che lasciano senza fiato e fanno credere nei miracoli.

Emilia, la bambina prematura più piccola mai sopravvissuta dopo la nascita

Nata con taglio cesareo alla venticinquesima settimana nella città tedesca di Witten, Emilia misurava 22 cm e pesava neanche 230 g, eppure è sopravvissuta lasciando sbalorditi gli stessi medici. Se pensiamo che alla venticinquesima settimana il peso di un bambino sano è almeno tre volte il suo, la storia di questa dolcissima bambina ha davvero dell’incredibile. Entrata nella venticinquesima settimana, la mamma di Emilia è stata informata dal suo ginecologo di un problema alla placenta, che non riusciva a fornire alla bambina il corretto nutrimento, e della necessità di effettuare un cesareo per provare a salvare la vita della piccola, che altrimenti sarebbe morta nel grembo materno. Nonostante il poco peso, la bambina è nata in buona salute e ciò le ha permesso di combattere per la sua vita.

Oggi, dopo enormi difficoltà e tante lacrime, la piccola Emilia ha nove mesi, pesa poco meno di 3,5 kg e si dimostra ogni giorno più forte. Inoltre, nonostante la sua nascita prematura potesse essere causa di difficoltà comportamentali e problemi cognitivi, finora non è emerso alcun segno di disabilità. Se questo non è un miracolo…

Categorie dell'articolo:
Notizie dal mondo · Prematuri

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *