Lividi ed ematomi: i rimedi della nonna per guarire

Scritto da
lividi ed ematomi nei bambini i rimedi della nonna

Gambe e braccia che sembrano cartine geografiche: punti più verdi se ne affiancano ad altri violacei, dando vita a un quadro per niente bello da vedersi. I bambini, in primo luogo, ma anche noi adulti, più raramente, finiamo per avere le parti del corpo con dei lividi.

Come si forma un livido

I lividi, o contusioni o ematomi, non sono altro che un raggrumo di sangue sotto pelle che si forma dopo un colpo violento; se la pelle si fosse lesa, il sangue sarebbe fuoriuscito, invece l’integrità della pelle non ha permesso l’uscita e, quindi, il sangue rimane lì. Al di la’ del dolore iniziale, il livido non comporta ulteriori conseguenze, salvo l’inestetismo che, tempo una quindicina di giorni, passa.

Per chi volesse accelerare i tempi di guarigione del livido, ci sono molti rimedi della nonna che possono esserci utili.

Lividi ed ematomi: intervenire subito con il ghiaccio

Il primo, e forse più noto, è sfruttare il potere del ghiaccio: in una borsa per il ghiaccio (o avvolto in un panno di cotone) inseriamo il ghiaccio e premiamo sulla parte livida, favorendo il riassorbimento dell’ematoma, oltre che ad alleviare il dolore percepito. In alternativa, possiamo utilizzare anche del riso, messo precedentemente in freezer.

I rimedi della nonna contro lividi ed ematomi sui nostri bambini

Fra le erbe che possono aiutare il riassorbimento del livido c’è l’arnica, nota anche per il suo potere lenitivo, che possiamo facilmente trovare in vendita in creme e soluzioni. Lo stesso possiamo dire dell’aloe vera di cui possiamo sfruttarne il gel racchiuso nelle foglie, oltre a eventualmente acquistare una crema sul mercato.

Banana e patate sono, infine, altri due rimedi naturali contro i lividi che abbiamo tutti in casa: del primo possiamo sfruttare sia il frutto che la buccia, del secondo solo la sostanza. Appoggiamo sulla parte infortunata la banana o la patata, tagliate a pezzettini, e attendiamo l’effetto lenitivo; ricordiamo anche che la patata è molto utile anche in caso di scottature solari.

Categorie dell'articolo:
Cura del bambino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *