La piccola Azzurra salvata dalla Culla per la Vita

Scritto da
Azzurra Culla per la Vita di Abbiategrasso

Sono tante le mamme che oggettivamente non hanno nulla da dare ai loro figli una volta venuti al mondo, mamme le cui condizioni sociali o la situazione personale impediscono di prendersi cura dei loro figli. Fra queste, ci sono Mamme (con la emme maiuscola) che riescono – nonostante le difficoltà – a fare il regalo più prezioso che possano permettersi per i loro bambini: garantire loro una vita, affidando le loro piccole creature alle culle per la vita.

Così ha fatto la mamma di una bambina, venuta al mondo nei giorni scorsi, che è stata chiamata Azzurra: biondissima, due chili o poco più peso e una mamma che le ha voluto molto bene, lasciandola nella culla per la vita di Abbiategrasso dove è stata prontamente presa in cura da personale medico specializzato.
La piccola ora è in ottime condizioni di salute, complice un parto avvenuto presumibilmente a termine e le cure prestatele dalla madre (o chi per lei) nei primissimi giorni di vita.

Nei prossimi giorni saranno avviate le pratiche per l’adozione e, entro un mese, potrebbe già essere accolta in una famiglia vera e propria. La sua fortuna è stata la culla per la vita dell’ospedale di Abbiategrasso che, installata nel 2009, è stata da lei inaugurata per la prima volta in questi giorni. La culla per la vita è uno strumento eccezionale che permette a tutte le donne che non vogliono o non possono prendersi cura del loro bambino, di affidarlo in completo anonimato in questa culla, dove – giusto il tempo per permettere a chi ha deposto il bambino di allontanarsi, conservando l’assoluta segretezza sulla sua identità – verrà preso in cura da personale medico e paramedico.

Ribattezzata anche la moderna ruota degli esposti, la culla per la vita è presente in numerose strutture sanitarie e non solo in tutta Italia, spesso poco nota e poco utilizzata. Uno strumento che, invece, permetterebbe a tutte le mamme di salvare la vita al proprio bambino e di garantirgli la giusta assistenza sanitaria e un futuro roseo. Un vero gesto d’amore che, da grande, verrà apprezzato anche al fortunato bambino che apprenderà la notizia, che potrà dare tante risposte ai suoi perché e amare, anche se non ha mai visto, la sua vera Mamma.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Ho un bimbo · Notizie dal mondo

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *