Integratori: in gravidanza non sarebbero utili

Scritto da
integratori inutili in gravidanza

Secondo una revisione curata da alcuni esperti del Drugs and Therapeuthic Bulletin, edito dal British Medical Journal, tutti quegli integratori che contengono ducentocinquanta tipi di vitamine diverse e ci promettono miracoli per la salute, nostra e del bambino, sarebbero assolutamente inutili.

Integratori multivitaminici inutili durante la gravidanza?

Certo che lo sono! Una significativa carenza di alcune vitamine fondamentali può provocare l’insorgere di patologie e problemi più o meno gravi, che possono colpire sia la madre che il nascituro: scarso peso alla nascita, scarsa crescita del feto, malformazioni delle ossa, difetti del tubo neurale e preeclampsia sono alcune delle più conosciute.

Però, se è vero che l’assunzione di determinati integratori di vitamine, come acido folico e vitamina D, è raccomandata per prevenire spiacevoli conseguenze, è vero anche che assumere i famosi multivitaminici non serve per mantenere in salute mamma e bambino.

Gli studi condotti dalle società che producono multivitaminici spesso hanno come campione di riferimento donne che vivono in condizione di indigenza, e non assumono quindi la giusta quantità di vitamine, mentre non tengono conto delle migliori condizioni di vita in Occidente, dove le vitamine di base si assumono già attraverso il cibo.

Integratori multivitaminici: una spesa superflua

Oltre a non avere alcuna utilità per la mamma e il bambino, questi integratori sono anche molto costosi (si stima una spesa di circa 17 euro al mese), mentre gli integratori mirati, come acido folico e ferro, a volte non superano i 5 euro (e in molti casi sono mutuabili).

Preferire integratori mirati in gravidanza

Se, ad esempio, assumere acido folico è necessario perché anche con una dieta equilibrata non si riesce ad ottenere la quantità sufficiente per prevenire i difetti del tubo neurale, per evitare di avere carenze di vitamine di base come A, B e C, basta seguire una dieta varia e bilanciata.

In caso dovessero insorgere importanti carenze di vitamine, è meglio rivolgersi al medico, che ci saprà consigliare sul modo migliore per compensarle.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Alimentazione · Gravidanza

Commenti

  • Infatti . Io fortunatamente, solo acido folico

    Anna Barone Anna Barone 19 agosto 2016 18:44 Rispondi
  • Idem…io ho preso solo acido folico…il resto zero…e mia figlia è sanissima…non so se servano o no…ma li trovo parecchio costosi…

    Micòl Maria Sole Colombera Micòl Maria Sole Colombera 19 agosto 2016 19:20 Rispondi
  • In gravidanza serve solo l’acido folico…al massimo il ferro,se viene un pò di anemia…questi integratori servono solo a far fare soldi alle case farmaceutiche che li producono!e costano anche tanto!

    Chiara Guarino Chiara Guarino 19 agosto 2016 19:23 Rispondi
  • Irene Laserra

    Giovanna Marrese Giovanna Marrese 19 agosto 2016 21:28 Rispondi
  • Io non ne ho mai presi mangiare queste sono le vitamine no schifezze d integratori

    Romina Riggio Romina Riggio 19 agosto 2016 21:34 Rispondi
  • I miei due figli stanno benone

    Romina Riggio Romina Riggio 19 agosto 2016 21:34 Rispondi
  • Io invece uso degli integratori e non sono schifezze…..

    Loredana Malimpensa Loredana Malimpensa 20 agosto 2016 4:30 Rispondi
  • Mai usato nulla!! Neanche acido folico!! E mia figlia è sanissima!!

    Rossella Rinaldi Rossella Rinaldi 20 agosto 2016 9:22 Rispondi
  • Mai usati……ho preso solo acido folico e ringraziando Dio,mio figlio è sanissimo!!!!

    Roberta De Robbio Roberta De Robbio 20 agosto 2016 11:38 Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *