Foto dei bambini online: cosa dice la legge

Scritto da
foto online privacy neonati

Pubblicare le foto di figli e nipoti sui social network è una pratica sempre più consolidata. Chi non ha mai messo sul suo profilo almeno una foto del figlio o del nipote? Sapete cosa dice la legge in merito? Facciamo un po’ di chiarezza assieme.

La tutela dei minori

La tutela dei minori viene sancita dalla nostra Costituzione e garantita dalla legislazione ordinaria civile e penale. È da considerare sempre che l’interesse del minore è superiore a qualsiasi cosa e viene considerato, a ragione, preminente. Il Garante della privacy ha dichiarato che la tutela del minore che appare in una foto deve essere sempre garantita non solo nei fatti di cronaca ma anche nella quotidianità. Chiunque pubblichi un’immagine di un minore senza prima aver ottenuto il consenso dei genitori, commette un vero e proprio illecito civile, punibile con sanzione amministrativa.

Foto dei bambini e social network

Anche se si hanno poche amicizie sui social e si adottano alcune misure per meglio proteggere la privacy, c’è sempre la possibilità che qualcuno possa salvare le foto postate e adoperarle per altri scopi. Una volta messe in rete le foto non hanno più alcuna tutela e possono capitare purtroppo in mano a chiunque. La Polizia Postale ha richiamato più volte l’attenzione sul problema invitando alla massima cautela nel pubblicare le foto dei bambini. Non è vietato mettere online le foto dei propri figli se entrambi i genitori sono d’accordo ma non è possibile pubblicare foto di altri bambini senza previo consenso di chi ne ha la tutela.

Le misure di sicurezza da adottare nelle foto online

Per questioni di prevenzione bisogna evitare di postare foto di bambini nudi o in biancheria intima. Assicuratevi che non ci siano riferimenti alla scuola che frequentano o di inquadrare nello scatto luoghi molto semplici da riconoscere. Non aggiungete informazioni confidenziali che potrebbero condurre alla vostra abitazione e pensate sempre che le foto postate possono finire facilmente in mani sbagliate.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Mamme e tecnologia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *