Le domande più frequenti sulla depilazione in gravidanza

Scritto da
depilazione in gravidanza
info@maternita.it'

Anche se durante la gravidanza i peli crescono con più lentezza, la depilazione in dolce attesa resta comunque inevitabile. Molte future mamme però hanno qualche dubbio sui metodi più sicuri da utilizzare. Vediamo allora come proseguire la nostra lotta ai peli superflui anche durante i fatidici nove mesi attraverso le risposte ai dubbi più comuni sulla depilazione in gravidanza.

Depilazione in gravidanza: le domande più frequenti

È vero che durante la gravidanza i peli crescono più lentamente?

Sì, perché l’aumento della quantità di estrogeni è in grado di influenzare anche l’attività del follicolo pilo-sebaceo. Questo evento comporta un duplice effetto: la riduzione della crescita dei peli e una minor produzione di sebo.

Utilizzare il rasoio in gravidanza può irritare la pelle?

Se per depilarvi utilizzate il rasoio, non preoccupatevi: potrete continuarlo a fare, anche se siete in dolce attesa. L’unico accorgimento da seguire per rendere l’epilazione più soft è quello di passare la lametta sulla pelle insaponata o precedentemente ammorbidita da un’apposita schiuma per rasatura.

La ceretta potrebbe danneggiare i capillari?

La ceretta, sia a caldo che a freddo, comporta sempre un trauma per la pelle causato dallo strappo. Se poi utilizziamo la ceretta a caldo, a questo si andrà ad aggiungere la vasodilatazione dovuta al calore. In gravidanza avviene un aumento della vascolarizzazione e ciò comporta anche una maggior fragilità capillare. Quindi, se desiderate utilizzare la ceretta, cercate di usare quella a freddo.

Si può utilizzare la ceretta anche per togliere i baffetti?

La ceretta rappresenta un fenomeno infiammatorio che potrebbe causare per reazione un surplus di melanina, soprattutto in aree del corpo delicate come quella del viso. In gravidanza questo fenomeno è ancora più evidente perché, come sappiamo, in seguito alla stimolazione ormonale vi è una maggior produzione di melanociti il che può favorire la comparsa del cosiddetto cloasma gravidico.

Le creme depilatorie sono sicure in gravidanza?

Qualunque tipo di marca scegliate, dovete tener presente che nelle creme depilatorie vi è una sostanza aggressiva chiamata acido tioglicolico, che annienta la matrice pilifera all’interno del follicolo. In gravidanza, quindi, sarebbe meglio evitare questo tipo di prodotti e preferire metodi più dolci.

Condividi il post:
Categorie dell'articolo:
Bellezza e Benessere · Gravidanza

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *