Curiosità e domande da mamma: i consigli dell’ostetrica

Scritto da
info@maternita.it'
  • Buongiorno, ho avuto l’ultima mestruazione il 22 novembre, e due rapporti non protetti tra metà e fine dicembre, ho fatto il test di gravidanza il 7 gennaio con risultato positivo. Il 20 gennaio ho fatto la mia prima ecografia e il medico mi ha detto che si aspettava di trovarmi all’8 settimana di gravidanza, mentre invece mi ha detto di trovarmi alla terza (ha visto la camera gestazionale e il sacco vitellino) e per questo vuole rivedermi tra una settimana per capire se c’è una gravidanza. La mia domanda è ma devo essere per forza all’8 settimana? E nel caso non ci fosse una gravidanza è possibile che io avverta comunque i sintomi come nausea e vomito?

Carissima,

la datazione della gravidanza si fa in base alla data dell’ultima mestruazione, e durante le successive ecografie eventualmente si ricalcola tale data, se ci si trova di fronte a una discrepanza di una o anche due settimane.

Nel tuo caso mi dici che la discrepanza è di 4-5 settimane, ed è una differenza veramente grande tanto da far pensare, come ti ha anche spiegato il tuo ginecologo, che la gravidanza non abbia preso il via, ma abbia creato solo una camera gestazionale.

Il fatto che tu abbia comunque i fastidi di un’iniziale gravidanza è possibile, in quanto ci sono comunque gli ormoni iniziali in circolo nel tuo organismo.

Il mio consiglio è comunque quello di continuare gli accertamenti a distanza di tempo dal tuo ginecologo sia con le ecografie che con i dosaggi delle betaHCG.

  • Buongiorno, ho un ciclo della durata di 30 giorni. Mi aiutate a capire quali sono i giorni fertili?

Carissima,

i giorni fertili per rimanere incinta, sono i giorni dell’ovulazione.

L’ovulazione è quel fenomeno in cui l’ovocita viene espulso dai follicoli presenti nelle ovaie, e avviene in corrispondenza del picco nel nostro corpo degli ormoni LH (ormone luteinizzante) e gli estrogeni. Questo picco si ha normalmente, in una donna con un ciclo della durata media di 28 giorni, intorno al 14° giorno.

Occorre precisare però che una donna può avere il ciclo più corto ma anche il ciclo più lungo, e ci sono diverse variabili che posso intercorrere in questo processo, possiamo quindi dire in generale che il periodo di fertilità è da considerarsi dal 11° al 18° giorno.

Molte donne non riescono a capire poi se stanno ovulando, ma il nostro corpo ci trasmette comunque dei segnali che tutto ciò sta avvenendo, potremmo sentire il seno più gonfio e dolente, un po’ di mal di pancia, un più forte desiderio sessuale e anche delle secrezioni vaginali diverse più abbondanti e mucose.

Se vuoi essere più sicura dei tuoi giorni fertili, in commercio si trovano anche dei prodotti che adempiono proprio a questo compito.

Condividi il post:

Categorie dell'articolo:
Curiosità

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *